HIV hiv  
 
Utente 277XXX
Buonasera gentili dottori.
Nelle linee guida del safer sex si è concordi nel dire che il PETTING non è un comportamento a rischio per MTS, approfittando del vostro servizio di consueling vorrei allora togliermi un paio di dubbi.
Quando lo strusciamento tra genitali (pene - vagina) è effettivamente da considerarsi a rischio per HIV? Come faccio ad accorgermi se una quantità più o meno considerevole di secrezioni vaginali finiscono nel mio pene nell'atto specifico?

La settimana scorsa prima di avere un rapporto sessuale (nel quale ho indossato il preservativo), ho avuto uno strusciamento di qualche minuto, di media intensità, con una ragazza molto promiscua della quale ignoro lo stato sierologico.

E' consigliabile per me astenermi dal praticare rapporti non protetti con la mia ragazza per un determinato periodo di tempo, e poi effettuare il test?

Vi ringrazio anticipatamente, e vi auguro un buon week-end.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

se si parla di HIV, il petting non è considerabile una pratica a rischio.

Non è così per molte altre MST, che possono essere contratte per contatto continuativo sessuale (dalla sifilide alla condilomatosi, ai molluschi contagiosi). In caso di lesioni o dubbi persistenti contatti lo specialista Venereologo.

cordialità e buon week end a lei.
[#2] dopo  
277444

dal 2015

Grazie della risposta dottor Laino.

Quello che mi chiedevo (la mia paura è rivolta esclusivamente per Hiv) è quale è il limite che esiste tra petting e rapporto a rischio.

Nel mio caso vi è stato, a pene non in completa erezione, uno strusciamento con la vagina della ragazza. Non ho la più pallida idea se quest''ultima avesse delle secrezioni genitali al suo esterno (ne tantomeno in che quantità nel caso fossero presenti).

Posso stare tranquillo anche in questo caso?
Mi scuso dei particolari, non ho trovato altre parole per descrivere la situazione.

Cordialità