Utente 273XXX
Buongiorno a tutti, Dottori.
Vorrei esporre il mio problema: circa 6-7 mesi fa feci una radiografia panoramica per via di un dente del giudizio che mi dava alcuni fastidi. E' risultato che il dente non aveva abbastanza spazio per uscire completamente. In più il dente (o meglio, quel pezzo uscito) era cariato. Come se non bastasse, il dente avanti a questo rischiava di essere danneggiato (non ricordo bene il motivo, ma il dentista mi parlò del nervo che rischiavo di essere danneggiato).
In sintesi mi consigliò di etrarre il dente il prima possibile...
Faccio mea culpa perchè, a distanza di 7 mesi, il dente è ancora lì. Con una problematica in più: nell'ultimo mese ho notato che ne è uscita un'altra parte. La carie sicuramente è aumentata, visto che quando ci mastico sopra fa davvero tanto male. In più ha iniziato a farmi male anche il dente avanti (ho potuto notare una piccola parte "nera" guardando allo specchio, quindi credo sia cariato anche quello adesso!).
A questo problema, si sono aggiunti diversi linfonodi ingrossati, tutti dal lato destro! Mi prendono il collo (sia anteriormente, cioè la gola, sia nella zona posteriore)! A dir la verità non sono sicuro che siano tutti linfonodi, perchè sembrano nodi...
L'altro giorno il medico di base ha detto che un dente del giudizio, per lo più cariato e con una situazione problematica come quella del sottoscritto, può provocare il rigonfiamento di diversi linfonodi. Il tutto sembra confermato dal fatto che sono gonfi solo quelli della parte destra, cioè dove staziona il caro "dentino"...

Dottori, con tutti i limiti del consulto a distanza, e con la "scarsa" chiarezza dovuto alla mancanza di immagini, vorrei chiedervi:
- può un dente del giudizio provocare dei rigonfiamenti così "vasti"? (linfonodi o nodi che siano)...

Per carità, non metto in dubbio il parere del medico di base, ma un'ulteriore conferma non farebbe male!

Ovviamente a gennaio provvederò, finalmente, a togliere questo dente e, se necessario, a fare un'ecografia per valutare questi linfonodi, così per stare più tranquillo, visto che sono una persona abbastanza ansiosa.

Grazie in anticipo!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente:
"Ovviamente a gennaio provvederò, finalmente, a togliere questo dente"
Appunto: lo faccia , finalmente, e sul momento non faccia altro: probabilmente altro non servirà, altrimenti, se qualche problema permane, ce lo faccia sapere. Auguri, anche di buone feste.
[#2] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
mi associo ai consigli del collega, aggiungendo anche la necessità di fare eventuali indagini per escludere la mononucleosi che condivide sintomi analoghi.
Ci tenga informati se lo desidera.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Dottori in primis vorrei ringraziarvi entrambi per le risposte.

Ho già fissato un appuntamento con l'odontoriatra per dopo le feste, così da eliminare il dente una volta per tutte!

Dottor Ponzi, per quanto riguarda questo "sospetto" di mononucleosi, vorrei chiederle:

- non dovrebbe essere presente febbre persistente? Io non ne ho avuta, o meglio nell'arco della giornata mi è capitato alcune volte di sentirmi "caldo", ma non eccessivamente.
- in caso di mononucleosi potrebbero gonfiarsi "solamente" i linfonodi nella zona del collo (sia anteriormente, che posteriormente) della parte destra? Ho notato che questi nodi si estendono fino al termine della zona cervicale (praticamente dove finisce il collo e inizia il fosso clavicolare).
Ho anche potuto constatare che la gola, nella zona dov'è presente la tonsilla destra, è più gonfia. Inoltre ho spesso mal di testa, tosse con muco da tempo e naso tappato (premetto però che due anni fa mi venne diagnosticata una faringite cronica e, più recentemente, una leggera sinusite, sempre nel lato destro)...

Ammetto di essere un pò spaventato, temo per qualcosa di grave visti i linfonodi gonfi (tumori o altro). Sto esagerando?

Un'ultima cosa: è consigliabile fare un'ecografia a questi linfonodi o conviene aspettare l'estrazione del dente? Per verificare o meno la presenza di mononucleosi o altre malattie infettive cosa dovrei fare?

Scusatemi se mi sono divulgato troppo, ma questa situazione mi mette tremendamente in ansia, e domani partirò per una vacanza, quindi...

Grazie Dottori!
[#4] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottori. In attesa di una Vs risposta al quesito precedente, vorrei aggiornarvi sulla mia situazione: i linfonodi (o presunti tali, ormai non ci capisco più niente!) non sono aumentati, e non sono visibili esternamente. Sento ancora un leggero gonfiore dal lato destro, sempre in prossimità del dente (sotto la mandibola, dietro l'orecchio e nella zona laterocervicale posteriore)...
Avendo effettuato una visita dal gastroenterologo per un fastidio addominale, ho approfittato della "cortesia" del Dottore per verificare se questo gonfiore sia o meno "sospetto"!
Sapete cosa mi ha detto, una volta palpata la zona del collo? Testuali parole: "qui non c'è alcun rigonfiamento linfonodale, non si crei problemi dove non esistono e stia tranquillo!".
Ammetto che, una volta sentite queste parole, mi sono sentito un tantino stupido, perchè un rigonfiamento leggero c'è, e lo sento!

Volevo chiedervi, sempre nei limiti del consulto a distanza: cosa poteva intendere per "non c'è nessun rigonfiamento linfonodale?". Che potrebbe esserci un rigonfiamento dovuto ad altro? O che lo stesso non sia "rilevante"?

Chiedo delucidazioni a voi medici, perchè sinceramente brancolo nel buio!

Ps la prossima settimana dovrei finalmente sostenere la visita odontoriatrica per il famoso "dente del giudizio". Miracolo!

Buona giornata Dottori!
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La prego di correggere: non "visita odontoriatrica ", ma "estrazione"!
Credo che il collega , con la frase ""non c'è nessun rigonfiamento linfonodale?" intendesse che non c'é nessun rigonfiamento degno di nota.
Non ci pensi.
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Faccia questa benedetta estrazione e controlli anche il dente limitrofo. I linfonodi latero-cervicali si possono "ingrossare" per qualsiasi reazione infiammatoria e/o infettiva del distretto oro-faciale.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Dottori vi ringrazio infinitamente per le Vs risposte, scusandomi qualora sia sembrato troppo "paranoico"!

Farò l'estrazione nelle prossime settimane, sto aspettando la chiamata dall'Ospedale per la visita e la successiva estrazione!

Sono una persona ansiosa, lo ammetto! E che questi linfonodi ingrossati mi destano sempre preoccupazione, uniti ai vari "fastidi" ariticolari che accuso negli ultimi mesi! (ammetto di condurre una vita tremendamente sedentaria, fatta di viaggi e lavoro al pc per 6-7 ore al giorno!)...

Ho sempre avuto il ferro basso, e questa potrebbe essere una spiegazione per la spossatezza che a volte mi colpisce! Ma sono preoccupato, temendo che l'estrazione del dente non risolva completamente i miei "disturbi"...

I linfonodi ingrossati (o presunti tali) sono presenti da più di due mesi, e NON sono aumentati di volume! Non sono visibili esternamente (forse si nota un leggero rigonfiamento della parte destra del collo, posteriormente, ma neanche tanto!). Il Dottor Ponzi alludeva ad una possibile mononucleosi, che esami dovrei fare per escluderla?

Scusate se le miei richieste sono andate oltre il campo odontoriatrico, ma un pò di chiarezza mi farebbe bene.

Vi ringrazio in anticipo per la Vs immensa cortesia, scusandomi nuovamente. Buona giornata!
[#8] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Spero che l'amico Dr. Ponzi non le risponda (sto sorridendo): faccia questa estrazione, benedetta o no. Per farla il Collega le farà di certo una radiografia che permetterà di vedere, come ha detto il Dr. Muraca, anche i denti limitrofi; poi aspetti un paio di mesi e veda solo allora se c'é qualcosa di cui preoccuparsi!
Il mio unico dubbio è che, avendo scelto l'ospedale (perchè?) i tempi si allungheranno e aumenteranno le sue ansie. Cordiali saluti e auguri.
[#9] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Ho avuto indicazione dal mio dentista di fiducia qualche mese fa su quest'Ospedale, dicendo che avrebbero svolto il lavoro in modo ottimale. Per quanto riguarda i tempi ho avuto rassicurazioni, massimo dieci giorni dopo la visita, con radiografia (come ha detto lei). Quindi tra venti giorni massimo dovrei fare questa bella estrazione!

La mia ansia, in realtà, non riguarda il dente. Ma il fatto che il tutto non si possa risolvere con l'estrazione. Lo so, è una cosa "stupida" da pensare, perchè ormai mi sto tremendamente convincendo di avere "qualcosa", e la questione è preoccupante! (almeno lo ammetto e ne sono consapevole)...

Ok Dottore, allora dopo l'estrazione valuterò meglio il da farsi, cercando di rimanere sereno il più possibile! (devo dire che la visita dal gastroenterelogo di qualche giorno fa mi ha un pò tranquillizzato, anche per quanto riguarda i linfonodi).

Un'ultima cosa le vorrei chiedere, Dottore: l'orecchio (sempre dal lato del dente, ovviamente) è leggermente gonfio internamente, e delle volte mi provoca fastidio. Infatti il gonfiore interno "continua" fino alla parte sottostante, proprio dietro al dente. Possono essere le due cose collegate? Grazie ancora, e grazie per gli auguri!
[#10] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il coinvolgimento dell'orecchio può avere due spiegazioni provenienti dalla bocca: l'irritazione di una innervazione in parte comune , che riflette sull'orecchio un problema di denti: questa , se fosse, cesserà con l'estrazione.
La seconda é un possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio, ma , la prego, non ci pensi fino a che non dovesse permanere il disturbo qualche tempo dopo
l' ESTRAZIONE.
Eventualmente ne parleremo allora. Cordiali saluti ed auguri.
[#11] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite Dottore, le farò sapere appena avrò eseguito l'estrazione.

A presto e buon lavoro, anche agli altri colleghi intervenuti nel consulto.