Utente 130XXX
Gentili dottori,
prendo da 1 anno e mezzo Yasminelle per curare una serie di problemi: acne, di cui soffro da 14 anni (dall'età di 10 anni quando ho avuto il menarca), dismenorrea molto forte. inoltre mi serviva anche per scopo contraccettivo. Avendo una familiarità il il k mammario (madre) , ed essendo venuto meno lo scopo contraccettivo, vorrei a a breve interrompere la pillola. in questo anno e mezzo i miei disturbi sono completamente spariti: sia la dismenorrea, che per me era invalidante, che l'acne, di cui esitano solo le cicatrici. vorrei sapere se un anno e mezzo di assunzione è sufficiente per avere un effetto duraturo per questi problemi, o se devo continuare ancora. O forse un effetto duraturo non esiste e una volta interrotta la pillola ricompariranno sia l'acne che la dismenorrea? Per favore rispondetemi!! la mia ginecologa è piuttosto scostante e mi ha detto di decidere da sola il da farsi ma io non ho gli strumenti per farlo non essendo un medico!
cordiali saluti!
L.
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima ragazza
scelga un dermatologo o una dermatologa di fiducia: e' Difatti questa figura professionale. A doversi fare per specialità ed selettività di Una patologia come l'acne;
in caso di assunzione di pillola fra l'altro è necessario (e soprattutto in caso di famigliarità per tumore mammario) effettuare degli esami del sangue che possono avere una valenza importante predittiva su questo rischio: ne parli sempre con il dermatologo che sceglierà oppure Con il suo medico di fiducia.

Ad oggi l'acne è una malattia che può e dev'essere curata con successo
Per Ulteriori informazioni può visitare il sito personale www.acne.roma.it
Saluti
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottoressa, grazie per avermi risposto. Ad oggi, tutti i dermatologi che ho visitato non si sono "presi in carico" il mio problema, prescrivendomi creme per uso topico di varia natura e che sono risultate piuttosto inefficaci e senza darmi alternative quando la terapia falliva. L'ultima dottoressa voleva darmi il Roaccutan ma alti dermatologi a cui ho chiesto un parere mi hanno detto che non era il caso. Non so più a chi rivolgermi!
Quali esami del sangue dovrei eseguire per il tumore mammario?? la mia ginecologa a cui ho chiesto qualcosa del genere mi ha detto che non esistono ad oggi test predittivi del rischio tranne la tipizzazione genetica, che si è rifiutata di farmi eseguire. Cosa dovrei fare??
La ringrazio ancora per la sua cortese attenzione!
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Credo che Lei possa chiedere un consulto specifico in area senologica: le saranno di ausilio specificando il problema dell'assunzione della pillola contraccettiva.

saluti cari