Utente 696XXX
Età:21 anni 57 kg. diagnostica malattia in oggetto, terapia iniziata da maggio a settembre 2002 con 900 mg.pro die di acido ursodesossicolico. Da metà settembre 2002 portato dosaggio a 1500 mg.pro die nonostante i valori degli esami fossero sensibilmente migliorati, anche se comunque superiori alla norma.
E'giusta tale terapia ?
E'consigliabile il vaccino antinfluenzale ?
E' consigliabile l'assunzione di multivitaminici ?
E' utile " integratore di vitamina E con Cardo Mariano " (Silibina complessata con fosfolipidi ) nome comm.le Realsil, in quanto nel foglietto ill.vo si sostiene che preserverebbe le strutture epatiche nelle colestasi e che disintossicherebbe il fegato.
C'è qualche consiglio per l'alitosi non dipendente da problemi dentali ?
Non consumando né alcool né grassi come consigliato, esiste una dieta ottimale ?
Esistono altri farmaci che possano dare migliori risultati e evitare quindi il trapianto di fegato ? Attendo con pazienza ed ansia una vostra cortese risposta e ringrazio anticipatamente . Cecilia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Massimo Schiavone
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2000
Per una corretta terapia della Colangite sclerosante Le consiglio di rivolgersi ad un centro di Epatologia. La informo comunque che nei casi severi si può giungere anche ad un trapianto di fegato.