Utente 276XXX
Buonasera, capisco che la domanda possa risultare un po' banale, ma non ricordo quale filosofo disse che "fare una domanda sciocca è sempre meglio di essere sciocchi, non facendola proprio e rimanendo nell'ignoranza".
Torno adesso dal funerale di un mio amico, di anni 43, quindi praticamente quasi mio coetaneo, morto ieri mattina davanti ai miei occhi: all'improvviso si è sentito male ed è accasciato a terra. Io ho chiamato il 118 ancor prima che cadesse, in pochissimi minuti erano là e l'hanno rianimato. Stava già meglio, tanto che mi ha chiesto il cellulare ed ha addirittura chiamato la moglie per tranquillizzarla. Però dopo circa 2 minuti ha avuto un nuovo malore e mentre lo trasportavano col 118 al Pronto Soccorso, è deceduto. Voci dicono poi che al PS hanno comunque iniziato ad operarlo, ma è stato tutto inutile perchè hanno riscontrato un ANEURISMA DISSECANTE DELL'AORTA. Veniamo al motivo di questa mia domanda: lui era fisicamente molto simile a me (siamo circa un quintale, grossi mangiatori). Lui non aveva mai accusato alcun problema o semplicemente non faceva analisi; io invece, anche perchè ansioso e ipocondriaco, assumo CRESTOR 10 mg. per il riscontro di COLESTEROLO TOTALE a 340 (da circa un anno ovvero sotto terapia siamo sui 200/220); ESAPENT 1000, 2 al dì, per il riscontro di TRIGLICERIDI a 500 (attualmente 90/100); e TRIATEC 5 mg al dì,per il riscontro di minima a 100/110 (ora normalizzata); inoltre faccio con estrema fatica un minimo di dieta ed esercizio fisico con fisioterapista personale 3 volte alla settimana. MI CHIEDO: dando per scontato di essere un soggetto "a rischio" anche per questa patologia (L'ANEURISMA DISSECANTE), come lo potrei "prevenire" o diagnosticare precocemente o meglio ancora evitare? AD esempio: un'ecografia e/o un ecocolordoppler (fatti a quale cadenza), potrebbero essere utili? Se si, di quali distretti venosi e/o arteriosi? Insomma vorrei un qualsiasi suggerimento in merito mi potesse aiutare. Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la dissezione acuta dell'aorta in soggetto giovane rappresenta la complicazione spesso mortale di una alterazione della parete arteriosa su base congenita (necrosi cistica della media) e nulla ha a che vedere con i fattori di rischio da Lei enumerati, che entrano invece in gioco nell'insorgenza di un aneurisma su base degenerativa dilatativa aterosclerotica, patologia di gran lunga più frequente per lo più di appannaggio di una fascia di età più avanzata e spesso con concomitante storia di ipertensione non controllata.
Questa seconda eventualità è facilmente identificabile con esame ecografico o TC dell'addome, che dovrebbe sempre far parte dello screening periodico dei pazienti a rischio.
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera dottore, la ringrazio moltissimo della risposta. Però mi aiuti a capire: questo scrrening annuale mi permette di evidenziare solo la forma degenerativa, + probabile in età avanzata, o anche quella di tipo genetico (necrosi cistica della media) a cui lei faceva riferimento? In base a quanto mi ha scritto ho già prenotato un'ecografia che diventerà annuale, però ovviamente l'ho fissata nel privato, altrimenti un anno sarebbe già passato. E poi almeno non si dirà che noi obesi graviamo sulla spesa pubblica! :=)) tuttavia ho già incontrato le prime difficoltà: il centro di radiologia mi ha chiesto che tipo di ecografia volevo ed io ho risposto: una addominale completa, ma che vedesse anche l'aorta ed altri vasi e loro mi hanno chiesto se volevo aggiungere "doppler asse portale ed arterie renali". Mi può suggerire che tipo di esami chiedere, tanto visto che devo pagare, farò tutto assieme una volta all'anno? Preferirei questi rispetto alla TC cui accennava, per un problema di radiazioni...
Grazie e prometto che dopo non la disturberò ancora.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Non vi è alcun motivo di dover ricorrere al privato per un esame di screening annuale che può essere tranquillamente predisposto anche a lungo termine.
L'esame da eseguire è l'ecografia dell'aorta addominale.
La dissezione aortica su base congenita può avvenire in diverse sedi non tutte esplorabili con una comune ecografia. Un ecocardiogramma, a giudizio del Cardiologo, potrebbe essere indicativo in questi, ripeto, rarissimi casi.