Utente 301XXX
Buongiorno vi scrivo per avere delucidazioni in merito ad una mia preoccupazione.

Vi spiego , mi alleno ai pesi 3 volte alla settimana e conduco a causa del lavoro un periodo stressante. Quindi ho pensato di acquistare degli integratori sportivi al ginseng coreano, al gingko biloba e al té verde da aggiungere al mio regime alimentare e di normale integrazione.

In relazione ai fatti avvenuti in questi anni, mi riferisco alla fuoriuscita di sostanze radioattive dalla centrale nucleare di Fukushima riversate nell'ambiente con maggior impatto nelle zone circostanti quindi Corea e Cina e l'avvenimento recente di questo febbraio dove la Corea del nord ha fatto esplodere una bomba nucleare nel sottosuolo, gli integratori agli estratti di erbe da me sopracitati possono essere contaminati e quindi tossici e/o radioattivi?

Vero é che sia il ginseng coreano e il gingko biloba ( pianta originaria della Cina) sono prodotti da una casa di integratori della florida mentre il tè verde ( anch'essa pianta originaria della Cina) é prodotto da una casa di integratori inglese.
Però penso che questo cambi poco in quanto le varie sostante sopracitate suppongo vengano importate in Florida e in Inghilterra da Corea e Cina in questo caso e poi le case di integratori ne facciano appunto dei veri e propri integratori.

Non so... Prima di assumerli vorrei avere dei pareri in merito.

In attesa di un Vostro gentile riscontro,
Vi ringrazio anticipatamente.


Mirko.
[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
8% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Col termine integratori si intendono tutto quello che non è medicinale, quindi ci sono una infinità di prodotti. Ma il problema dalla radioattività npn è solo degli integratori, ma anche dei medicinali, dei cibi......Tutto quello che producono nelle zone con alta radioattività può essere nocivo. Cerchiamo di salvaguardarci comprando prodotti italiani.