Utente 199XXX
Buongiorno, ho 22 anni e mi stanno uscendo i denti del giudizio. Per la precisione:

-arcata inferiore sinistra: già estratto (era incluso) dal mio dentista
-arcata inferiore destra: in orizzontale che spinge verso il molare
-arcata superiore sinistra: è uscito piuttosto dritto ma non ancora del tutto
-arcata superiore destra: sento la presenza sotto la gengiva ma non è ancora uscito

Preciso che nessuno dei 3 denti attualmente mi sta causando dolori, però mi sono accorto di un notevole cambiamento nell'allineamento dei denti, causato verosimilmente dall'uscita degli ottavi. A tal proposito ho deciso di estrarli tutti e 3 prima che gli altri denti mi si accavallino l'uno con l'altro.

Il mio problema è che sono la persona più paurosa che esista per quanto riguarda questo genere di interventi (non riesco a sopportare gli aghi), pertanto avevo pensato, leggendo sul web, di rivolgermi in ospedale e di estrarli tutti e 3 in anestesia totale, almeno mi tolgo il problema in una volta sola e senza nemmeno farmi tante anestesie locali.

Vorrei cortesemente chiedere il parere di Voi esperti, per poter essere consigliato sulla procedura da adottare.
Sempre leggendo sul web ho trovato la possibilità di essere operati in una sorta di "anestesia cosciente" o tranquillizzati con una terapia sedativa precedente all'operazione. Mi piacerebbe saperne di più!!! Anche se, nel caso fosse possibile, sarei più propenso all'estrazione in anestesia totale; almeno mi levo il problema in un colpo solo!!!

Spero di essere stato chiaro, vi ringrazio anticipatamente per il tempo che troverete per rispondermi.

Coridali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

non è dimostrato da nessuno studio scientifico serio che i denti del giudizio siano la causa della sua vera o presunta malocclusione.

I denti del giudizio si estraggono se sviluppano alcune patologie come cisti, carie non trattabili, pericoronite, compromissione parodontale o fenomeni di rizolisi del dente adiacente (secondo molare), oppure per motivi ortodontici da valutarsi prima di un eventuale trattamento.

L'unico dente che potrebbe valere la pena estrarre, ma lo dico senza una visita e senza una radiografia, è quello posizionato in orizzontale: il suo dentista saprà consigliarla.

Ad ogni modo l'estrazione dei denti in anestesia generale è inutile e la sottopone allo stesso rischio anestesiologico che avrebbe per un intervento chirurgico di ben altra urgenza e gravità.

La sedazione cosciente inalatoria con protossido d'azoto è invece una possibilità conosciuta e sperimentata in svariate migliaia di casi così come la premedicazione ansiolitica. Vicino a dove abita, a Padova può rivolgersi ad un Collega vero Luminare di queste tecniche: il Prof. Giovanni Manani, Ordinario di Anestesia in Odontoiatria Università di Padova presso All 3.

Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Massimo Tabasso
16% attività
0% attualità
0% socialità
SAVIGLIANO (CN)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
la possibilità che i denti del giudizio possano "spostare" i denti e molto controversa e non vi è nessuna evidenza scientifica. Comunque a volte lo specialista in ortodonzia chiede la loro estrazione prima di una terapia ortodontica per motivi di spazio e parodontali.
Assolutamente non vanno estratti in anestesia generale perché il rapporto costo/benefici è molto sfavorevole. Infatti l' anestesia generale può causare complicanze gravissime anche per un'estrazione.
Per superare il suo problema si può ricorrere ad una sedazione che può essere somministrata con il protossido o farmacologicamente.
Molto importante è la persona che dovrà effettuare le estrazioni. Se è brava e preparata saprà aiutarla a superare le sue difficoltà.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Macrì
36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente, non ho mai visto alcun dente del giudizio "spostare" denti. E non è la mia opinione che nulla conta ma quella della comunità scientifica.
Quanto scritto dal dott. De Carli è esattamente quello che penso anche io.
Non faccia alcuna corsa a farsi estrarre alcunché.
Cordialmente