Utente 171XXX
Buongiorno,
ho 31 anni sono Personal T., Preparatore A. ecc..
assumo integratori alimentari atti all'aumento della performance e della massa magra ormai da circa 12 anni.
In questo periodo oltre alle proteine ed amminoacidi ramificati sto assumendo cretina in forma alcalina e beta alanina che a mio parere e la migliore accoppiata di integratori esistente come effetto e sinergia tra loro.
La mia domanda è su quest'ultima, la Beta-Alanina...non trovo test scientifici che spieghino il perchè del picco ematico che induce a distanza di 45-60 min dall'assunzione..questa a sua volta induce parestesie in rapporto alla quantità ma ciò che non viene mai spiegato è: Perchè avviene il picco ematico?potrebbe indurre problematiche a lungo andare?come mai non ha bisogno di ciclizzazione pur "riempiendo" le riserve di carnosina?
Grazie buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
La carnosina è un dipeptide sintetizzato dalla carnosina sintetasi a partire dai precursori Listidina e beta alanina e degradato dalla carnosinasi. che regola il suo livello cellulare
alcuni studi hanno dimostrato che l’integrazione di _Beta-alanina
(fattore limitante e precursore nella sintesi di carnosina) può aumentare significativamente i livelli di carnosina nei muscoli scheletrici e che l'aumento è correlato al miglioramento delle performance questo, molto probabiilmente perché la carnosina,forse a causa della sua struttura dipeptidica, non è completamente assorbita quando somministrata come tale
L'assorbimento tipico della beta alanina è dato verosimilmnet dall'attività di un trasportatore che determina un uptake specifico; gli effetti tipo parestesie sono dati dall' interazione della beta alnaina con neurotrasmettitori (tipo il GABA)