Utente 307XXX
Buongiorno dottoressa...Sono una ragazza siciliana.Venerdì 14 giugno dovrò sottopormi ad una laparoscopia per endometriosi al setto retto vaginale.Dovro' essere lì a Negrar il 12 per esami inerenti l anestesia.Solo che c é un piccolo problemino:"(tralasciando il fatto che faccio antidolorifici da mesi :toradol gocce,tachipirina 1000,voltaren punture ecc,ma la cosa che più mi preme adesso é il fatto che da 4 giorni faccio antibiotico Macladin 500,cortisone bentalan da sciogliere in acqua e froben spray per un infiammazione alla gola ed una tonsilla piena di pus con rispettivo linfonodo ingrossato(e che adesso é tornato normale)...sudo spesso anche di notte ed ho una temperatura corporea che va 36,5 /37,01 (non sò se puo' avere qualche valore,ma 2/3 giorni prima del fastidio alla gola,ho avuto un afta al all' interno delle labbra ed ho avuto per 4 giorni il palato screpolato che mi bruciava da morire...fastidi comunque che adesso sono scomparsi)portandomi un pò di malessere generale.".Ad oggi,la mia gola é migliorata,anche se ancora rossa,ed ho notato dei piccolissimi puntini bianchi sulla tonsilla destra(dove si era gonfiato il linfonodo)questi puntini sono davvero piccolissimi ed il fastidio alla gola c é ancora(anche se non é un dolore insopportabile).Dopo tutte queste premesse. La mia domanda é:" possono comunque operarmi se ho questa cavolo di febbricolala,la gola infiammata?mal di testa,e se ancora oggi ho l ultimo giorno di antibiotico e cortisone????..."Aspetto questo intervento da 1 anno..!non posso pensare di aspettare ancora!La ringrazio in anticipo per il tempo che vorrà dedicarmi ed aspetto con ansia una sua risposta...Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, il quadro che ci descrive va puntualizzato con la visita anestesiologica preoperatoria e con la presa visione degli esami che deve eseguire, esami che potrebbero in parte anche non essere normali se c'è un processo infiammatorio in atto. Il rischio che l'anestesista non dia il N.O. indubbiamente c'è, dipende da come starà al momento della visita, ma se ciò avvenisse sarebbe solo e solamente per la sua sicurezza.
Saluti.