Utente 307XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni, che soffre di obesità. Sono alta 154cm per un peso di 75kg. Nella prima infanzia ero normopeso, ma verso i 9-10 anni ho iniziato ad essere in sovrappeso. Premettendo che ho avuto uno sviluppo sessuale nella norma (la prima mestruazione a 13 anni) e che non ho genitori, ne nonni, in stato di sovrappeso.
La mia alimentazione è sempre stata nella norma: fino alle suole medie mangiavo come tutti i miei coetanei i pasti serviti dalla mensa, non ho mai mangiato cibi pronti (mia mamma si è sempre occupata della preparazione dei pasti, seguendo una dieta ben bilanciata) e svolgevo attività fisica 2 volte a settimana (fino al 2005). Nel 2007 inizio l'assunzione della pillola anticoncezionale yasminelle (senza nessuno scopo curativo, in quanto il ciclo mestruale è sempre stato regolare).
A marzo 2010 decido di seguire una dieta consigliata da un dietologo di 1200kcal giornaliere: a giugno 2010 dai 76kg iniziali sono arrivata al peso di 65kg. Da li non ho più perso, ne preso kg, nonostante un abbandono della dieta nel mese di ottobre.
Questo fino a novembre 2012, quando nell'arco di 3 mesi ho ripreso 10kg, senza aver cambiato nulla del mio stile di vita. A febbraio 2013 eseguo gli esami del sangue: nessun problema di tiroide. Solo cortosolo e prolattina risultano leggermente alti. Effettuo anche una visita ginecologica per escludere l'ovaio policistico. Escluso il problema tiroideo e ginecologico, vado all'Ospedale Niguarda di Milano, dove al reparto relativo ai problemi dell'alimentazione mi viene data una dieta da 1500kcal, senza indagare molto in realtà. Eseguo correttamente la dieta con incremento dell'attivita fisica fino a maggio 2013: ho preso 1kg.
A maggio provo a recarmi da un Endocrinologo per avere risposte più specifiche, mi viene data una dieta da 1200kcal e prescritto l'esame di calorimetria indiretta. Esito: metabolismo lento e disidratazione, nonostante bevva molto e urini poco (tant'è che il mio medico di base mi somministro dei diuretici). Risultato di un mese di dieta da 1200kcal e ulteriore incremento di attività fisica: aumento di altri 2kg (di massa grassa visibile).
Chiedo cortesemente un consulto, perché non so più come muovermi.
Grazie mille.
Elena

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

dopo aver letto con molta attenzione le informazioni fornite, ritengo utile consigliarLe una visita medico-dietologica corredata, anche, da valutazione della composizione corporea tramite esame impedenziometrico.


Se vuole mi aggiorni pure.


Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore, grazie per la risposta. Io ho eseguito l'iperzometria in contemporanea alla calorimetria indiretta. Dall'iperdenzometria risulta una notevole quantità di massa grassa e una percentuale di acqua molto bassa, cosa per me risulta anomala in quanto bevo molto e urino poco. Il risultato della calorimetria invece è un ipometabolismo, con un valore di 1300kcal/diurne, meno dell'85% del normale.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prego.

Questi risultati confermano un'attività metabolico-funzionale più lenta rispetto alla media dei Suoi coetanei e la necessità di ottimizzare e ben bilanciare le calorie ed i cibi durante la giornata alimentare, oltre ad impostare un'attività sportiva prettamente aerobica.


Buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, detto in poche parole dovrei fare una dieta con meno di 1200kcal? Non credo di poter seguire un regime così basso. La mia attività fisica consiste in mezz'ora di camminata veloce al mattino (ho scelto di non prendere l'autobus verso la staione) e mezz'ora alla sera, dai 30 ai 60 minuti di cyclette al giorno. In più non svolgo un lavoro sedentario e vivo sola, quindi tutte le attività domestiche sono svolte autonomamente.
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
>>>detto in poche parole dovrei fare una dieta con meno di 1200kcal?<<<

Rileggendo i miei post non mi sembra di aver fatto questa affermazione...anche con tante parole!

Anzi, proprio nell'ultimo consulto scrivo:

"Questi risultati confermano un'attività metabolico-funzionale più lenta rispetto alla media dei Suoi coetanei e la necessità di ottimizzare e ben bilanciare le calorie ed i cibi durante la giornata alimentare, oltre ad impostare un'attività sportiva prettamente aerobica."

In "poche parole" significa che la Sua dieta, per poter essere definita dimagrante, deve essere prescritta sulla base dei dati pondero-staturali, della composizione corporea (FM, FFM, TBW, BCM, ecc.), del metabolismo basale (BMR), del dispendio energetico giornaliero, delle attività metabolico-funzionali dell'organismo, dello stile di vita,...

Se durante una visita medico-dietologica non si tiene conto di tutto questo (e di tant'altro!) si parla di calorie inutilmente e non si produrranno mai dei risultati certi.


Spero di essere stato più chiaro ora.


Cordiali saluti.