Utente 319XXX
Buongiorno espongo brevemente il mio problema. Ieri sera, ho mangiato per la prima volta a distanza di anni ( l'ultimo lo mangiai forse quando avevo 10 anni, ora ne ho 19) un kiwi. Dopo 20 minuti, un solo occhio ha iniziato a gonfiarsi nella parte interna e a lacrimarmi. Preoccupati abbiamo chiamato la guardia medica, che ci ha consigliato di prendere 2 milligrammi di bentelan subito, e un milligrammo dopo 6 ore. Dopo le due compresse, l'occhio non si e piu gonfiato e ad oggi e quasi del tutto sgonfio. A parte l'occhio gonfio non ho avuto altri sintomi, se non una forte paura e ansia che pero ho sempre.
Il fatto e' che, da circa 6 giorni prima di mangiare il kiwi, ho usato un integratore alimentare di proteine (di quelli per la palestra) al gusto vaniglia. In verita lo usai gia qualche altra volta (lo stesso identico) 5-6 mesi fa, per un 5-6 dosaggi, non riscontrando assolutamente niente. In questi sei giorni l'ho preso spesso, a volte anche 2 volte al giorno, non riscontrando comunque nessun effetto strano. Il giorno dell'allergia, presi l'integratore, ma mi pare che lo presi o la mattina o il pomeriggio, mentre il kiwi lo assunsi come ho detto prima circa 20 minuti prima della reazione allergica, che avvenne verso le 22 di sera. Di base io sono allergico solo agli acari della polvere ( ho sofferto di grave asma da piccolo), ma non mi pare a nient'altro.
Secondo la vostra esperienza posso eliminare il kiwi dalla mia dieta, oppure devo temere di assumere altri integratori alimentari? Siccome pratico palestra non potrei rinunciarvi, il problema e' che essendo una persona fortemente ansiosa (sono in un cura da uno psicologo da 1 anno) vorrei essere rassicurato circa il fatto che posso prendere le proteine in polvere tranquillamente, senza stare con l'angoscia che possa accadermi qualcosa. grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
149046

Cancellato nel 2014
e' necessaria una visita allergologica per un'accurata diagnosi.