Utente 126XXX
Salve, circa 3 settimana mi è capitato di notare sangue nello sperma, in particolare erano tracce di sangue rosso vivo, la quantità di sperma era comunque molto prevalente rispetto al sangue.
Ovviamente mi sono preoccupato, così ho letto l'articolo presente su questo sito riguardo i casi di emospermia e mi sono un po' tranquillizzato.
Data la mia età ho sperato e presupposto fosse solo un caso, così mi sono limitato a prendere un fitofarmaco a base di bacche rosse suggerito per rinforzare e disinfettare/disinfiammare l'apparato genitale.

Recentemente ho avuto un rapporto sessuale protetto con la mia fidanzata e nuovamente ho notato la presenza di sangue, ma questa volta di colore marrone, quindi suppongo sia ossidato, e a piccoli grumi. La quantità era di nuovo inferiore allo sperma, ma comunque visibilmente presente.

Sono andato dal medico che non si è minimamente pronunciato sul caso, ma mi ha fatto l'impegnativa per una visita urologica, una coltura dello sperma, analisi delle urine e del sangue.

Oltre alla presenza di sangue non ho nessun altro sintomo, non ho bruciore, non ho problemi a urinare, non noto la presenza di noduli nella sacca scrotale e nessun altro sintomo che sia elencato nei casi di emospermia.

Quindi, date queste considerazioni, cosa potrebbe essere? Si può presupporre sia semplicemente un capillare rotto che richiede tempo per rimarginarsi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

potrebbe trattarsi di una semplice infiammazione che genera vasodilatazione e da lì nasce la rottura di uno o più capillari con relativa perdita di sangue nel momento eiaculatorio. Serve una visita specialistica per confermare la diagnosi e quindi per impostare la corretta terapia.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una emospermia che si ripeta nel tempo richiederebbe una valutazione medico-specialistica con colture delle urine e dello sperma, test di Stamey, ecografia Tr della prostata e delle vescicole seminali
Quasi sempre non emergono patologie significative.
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Salve, ho appena ritirato le analisi dell'emocoltura e risulta tutto negativo l'unica cosa è: esame microscopico - rari leucociti.
Che cosa può indicare?

P.S.: a breve prenderò appuntamento dall'andrologo.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

i leucociti sono cellule che ci difendono contro infiammazioni/infezioni e quindi confermano il mio sospetto che sarà confermato anche dalla visita specialistica.

Ancora cordialità
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa problematica andro-urologica, le consiglio di consultare anche l’articolo, pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/975-emospermia-sangue-liquido-seminale.html.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Salve, ho fatto la visita dall'urologo che mi ha detto non essere niente di preoccupante e non serve nessun medicinale, anche se è strano un emospermia alla mia età, così mi ha dato da fare varie analisi di cui sto aspettando i risultati ed inoltre ha detto che c'è un leggero varicocele al testicolo sinistro per il quale dovrò fare un'ecografia.
Intanto i sintomi sono completamente spariti da soli.

Oltre a ciò, ha trovato un segno rosso e localizzato sulla pelle vicino al prepuzio. Ora quel segno è completamente scomparso, quindi era presumibilmente dovuto al profilattico che ho usato qualche giorno prima.
Non essendoci nessun segno secondo voi posso disdire la visita dermatologica?

Grazie per il supporto datomi finora.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il quadro che ci rappresenta è tranquillizzante ma, prima di disdire alcuna visita specialistica, senta sempre in diretta almeno il suo medico di famiglia.

Ancora cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente


bene siamo contenti che tutto si sia risolto al meglio, quindi esegua l'ecodoppler e se poi servisse ci faccia sapere.

Cordialità
[#9] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Arrivati i risultati degli esami prescritti e risulto positivo nella voce:"streptococchi beta-emolitici".
Che vuol dire?
è una cosa che può trattare il medico di base o devo tornare dall'urologo?
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sempre prima risentire il suo medico di famiglia.

Ancora cordiali saluti.