Utente 354XXX
Buongiorno,

sono una ragazza di 30 anni che combatte da che ne aveva 5 con la miopia.
Stante che sono monocola (l'occhio sinistro è il mio occhio "pigro", già operato di parziale distacco di retina per un trauma nel 2002, e nel 2012 conseguentemente di cataratta), il mio occhio destro ad oggi registra un difetto di -19 diottrie.

Per me sta diventando anche psicologicamente molto pesante, per una questione di estetica (fatico anche con le lenti a contatto semi rigide per via di secrezioni dell'occhio grasse), sono quindi costretta a portare questo occhiale che per quanto sia bello in termini di montatura, rende l'occhio destro molto piccolo.

Vorrei capire quali potrebbero essere le soluzioni e i rischi connessi: mi hanno prospettato di eseguire la medesima operazione di cataratta effettuata sul sx, anche sull'occhio destro.

La mia preoccupazione è legata al fatto che è il mio occhio buono, e sono molto molto combattuta.

grazie mille
un cordiale saluto
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,

E' più che comprensibile la Sua apprensione per un eventuale intervento chirurgico nel Suo "occhio buono" ma, per avere un miglioramento della qualità del visus, per rimuovere "l'handicap" costituito dalla Sua assoluta dipendenza dagli occhiali e, perché no, per ottenere un beneficio estetico, l'intervento consigliato è la sostituzione del cristallino, sostanzialmente simile ad un intervento per cataratta che, con le dovute cautele, non Le comporta significativi rischi per la salute del Suo preziosissimo occhio.

Approfondimenti: http://goo.gl/NqQafQ

Saluti!