Utente 364XXX
Salve, sono nuovo del sito. Ora vi spiego la mia situazione.
Salve, ho 25 anni e ho un problema al seno e credo di necessitare quasi sicuramente ad un intervento di ginecomastia. Fortunatamente non sono mai andato sotto i ferri, quindi la paura è tanta a sottoporsi ad un intervento... In piu sono affetto da G6PD (favismo) e non vorrei che magari alcuni farmaci, e/o alcuni anestetici possano provocarmi un emolisi...
Volevo sapere se esisteva un metodo "laser" per questa operazione, e se magRi poteva essere passata dalla mutua...
Aspetto vostre notizie. Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prima resta da chiarire se lei presenta una ginecomastia vera(aumento della ghiandola mammaria) o una pseudoginecomastia(aumento del tessuto adiposo in sede mammaria).
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
ok, ma è possibile farlo col laser? e soprattutto con il mio difetto sanguigno (G6PD) le anestesie possono essere fatte?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non ha risposto alla mia domanda!
Ma, in virtù del fatto che è nuovo del sito e non ha ancora preso conoscenza, cosa che la invito a fare, di alcune norme comportamentali che regolano la discussione, le rispondo lo stesso cercando di farle capire che cosa intendevo e di soddisfare il suo OK......
Se lei è affetto da una pseudoginecomastia non necessita di nessuna incisione ed asportazione della ghiandola con bisturi o con altro sistema di taglio compreso il laser, in questi casi si esegue una lipoaspirazione del grasso con cannule di pochi millimetri attraverso dei fori cutanei millimetrici.

Nel caso di una vera ginecomastia, solo in caso di insuccesso con terapia farmacologica, si prenderà in considerazione la chirurgia .Le tecniche chirurgiche atte a ridurre l’aumento di volume mammario sono diverse in base alla "forma" della ginecomastia ed al grado di questa, in questi casi potrà essere preso anche in considerazione il "laser" come strumento di incisione, ma per rispondere alla sua domanda, non esiste una tecnica "laser".

L’anestesia di un paziente affetto da deficit di G6PD può essere eseguita, ma richiede particolare attenzione nella scelta degli anestetici.

[#4] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
ok, grazie mille. e la visita dove posso farla? dal mio normale medico di fiducia oppure da un chirurgo?
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il medico di base potrebbe richiedere una ecografia per chiarire il tipo di ginecomastia, in relazione alla risposta la invierà dallo specialista di riferimento(andrologo o chirurgo)
Prego.