Utente 373XXX
Gentili Dottori,
Sono una ragazza di 25 anni, 6 anni fa circa ho scoperto di essere intollerante al lattosio, che comunque per diversi anni ho continuato a ingerire un po', senza grandi intoppi.
Poco più di un anno fa, ho iniziato ad accusare molti disturbi intestinali, in pratica qualsiasi cosa io mangiassi, anche se non conteneva lattosio, stavo male (diarrea o soprattutto feci molli costantemente), durante l'anno questa tendenza è un po' cambiata e ci sono periodi in cui ho giorni di stipsi e poi giorni di feci molli, insomma pur eliminando DEL TUTTO il lattosio non ho mai feci normali e spesso ho gonfiore, mai invece dolore addominale.Mangio pochissimi prodotti industriali e se lo faccio controllo sempre che non ci sia lattosio, inoltre non mangio carne, non fumo, mangio pesce, ma soprattutto verdura e frutta. I legumi mi fanno stare malissimo!Seguita da gastroenterologi, ho fatto tantissime analisi ed esami:innumerevoli quelle del sangue, quelli delle feci, diversi tipi di ecografie e studi della colecisti e spessore delle anse, perfino una colonoscopia con biopsia.Non risulta nulla di anomalo, se non una cistifella un po' lenta nella digestione e dei focali aggregati linfocitari di nessuna rilevanza patologica (come da testo del referto).Ho tentato una terapia antibiotica con paramomicina ma ne sono risultata intollerante e ho dovuto interrompere;attualmente il medico mi ha dato una cura vegetale(a base di aloe, melissa, camomilla) che sto finendo dopo 6 settimane di assunzione senza grandi risultati. Uso fermenti lattici a cicli. Da circa un mese non ingerisco glutine perché stiamo tentando anche la strada della gluten sensitivity.
Il punto è che negli ultimi quattro mesi ho avuti altri problemi:la mia acne in volto è peggiorata, e le dermatiti che tenevo sotto controllo, in alcuni giorni "esplodono" e sono evidentissime, rosse e a volte pruriginose, come non mi era mai successo. Prima avevo in volto due o tre brufoli, soprattutto nel periodo mestruale, adesso invece le eruzioni sono molto più frequenti e la zona acneica si è espansa, seppur non in maniera grave, ma comunque anomala per me, alle guance e un po alle tempie. La dermatologa mi ha consigliato cure abbastanza forti (isotretinoina vista la presenza anche sulla schiena di acne, che io ho rifiutato) oppure degli antibiotici, che alla fine prenderò, pur con qualche riserva essendo preoccupata per il mio intestino!
Mi scuso per la lunghezza, ma il punto è questo:data la difficoltà di incontrare medici che abbiano una visione globale del mio organismo e che riescano a collegare l'intestino ai disturbi cutanei, invece di trattare solo i sintomi a sè, ho cercato un po in giro e ho scoperto della presunta tossicità delle otturazioni in amalgama, e di gente che, con i miei stessi sintomi, è riuscita a stare meglio rimuovendole e praticando una disintossicazione da mercurio. Voi cosa ne pensate?i miei sintomi potrebbero essere legati alle mie otturazioni dentali?a chi potrei rivolgermi per la disintossicazione?grazie in anticipo
[#1] dopo  
353249

Cancellato nel 2016
La mia specialità è la Medicina Funzionale: analizza il paziente nella sua globalità e fa diagnosi secondo le Catene Causali;l' intestino è l' organo che più porta a conseguenze anche di altri organi.
L' intestino, " infastidito" dal lattosio probabilmente risente di un "meridiano Rene" alterato.Questo meridiano alterato, spesso porta ad intolleranze alimentari, a stanchezza cronica a formicolii,ad alterazione della vista ed udito,e a tanto altro.
Per curarsi, a parte una dieta per gruppo sanguigno, bisogna curare il meridiano Rene e capire perché si è ammalato.Il mercurio, il glutine ed altro, una volta rimossi senz' altro fanno stare meglio ma se non si cura il Meridiano Rene, non si può guarire.
Questa è la mia diagnosi e spero di essere stata di aiuto.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Gent.le dottoressa,
la ringrazio molto per il suo contributo, avevo già sentito parlare della Medicina Funzionale e a dire il vero ho cercato anche uno specialista ma non è impresa facile dove abito.
Può dirmi cosa si intende per Meridiano Rene e in generale in che consistono le terapie? non ne ho mai sentito parlare.
a livello cutaneo mi hanno diagnosticato un'acne rosacea oltre che dermatiti.
[#3] dopo  
353249

Cancellato nel 2016
E’ molto importante nel mantenimento e nel trattamento dei liquidi corporei. Una delle importanti funzioni dei reni è quella di filtrare le tossine ed eliminarle dall’organismo. Molte malattie, specialmente quelle polmonari, possono essere ricondotte a carenti energia e funzionalità del rene.

Secondo la visione cinese, il sistema del Rene comprende anche le ghiandole surrenali. Queste ghiandole stanno all’apice dei reni come dei cappelli e secernono un’ampia gamma di ormoni essenziali per il sistema immunitario, il vigore sessuale, la fertilità e la regolazione del metabolismo. La distruzione della corteccia surrenale è fatale. Il sistema renale include anche ciò che i Cinesi chiamano i “reni esterni”, i testicoli nell’uomo e le ovaie nella donna. Perciò i reni controllano le funzioni sessuali e riproduttive e sono la primaria fonte di vitalità sessuale, che i Cinesi considerano come indicatore di salute e sistema immunitario forte.

I reni stessi sono responsabili del filtraggio dei metaboliti scartati dal sangue che si muovono verso la vescica per l’espulsione attraverso l’urina. Insieme all’Intestino Crasso, i reni controllano l’equilibrio dei fluidi nel corpo. Inoltre, essi regolano l’equilibrio acido-alcalino del corpo (pH) filtrando in modo selettivo o trattenendo vari minerali.

I reni, specialmente le ghiandole surrenali, sono particolarmente sensibili ai danni provocati da eccessivo stress. I reni controllano la crescita e lo sviluppo delle ossa e nutrono il midollo, che origina globuli bianchi e globuli rossi del corpo. Una scarsa energia nel Rene è spesso causa primaria di anemia e sistema immunitario debole. Dal punto di vista Cinese, spina dorsale e cervello fanno parte del midollo e quindi scarsa memoria, mancanza di lucidità e dolore alla schiena sono segnali d’allarme di scarsa energia e squilibrio del Rene,

La vitalità del Rene si riflette esteriormente sui capelli e la peluria e viene associato all’apertura delle orecchie. Il Tinnito è il segnale della disfunzione del Rene. Il Rene è la sede del coraggio e della volontà e uno squilibrio può sfociare in paura e paranoia.(Da Generazione Bio).Per questo ritengo che il suo Meridiano Rene sia debole:lui è connesso anche con il Gastroenterico, con il Sistema Nervoso Centrale, etc.
In Regione Lombardia, sto cercando di far entrare questo tipo di Medicina,peraltro già presente in altre Regioni, con la USL.
Mi spiace che non abita vicino a me, anche se non so dove abita, ma questo tipo di cure sono calibrate secondo la possibilità del pz di sottoporsi alla visita.
Saluti


[#4] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la sua diagnosi!
intanto sono in cura da un dermatologo omotossicologo e spero che le cose vadano meglio, purtroppo lo stato della mia pelle mi deprime moltissimo, come mai.
grazie ancora!