Utente 381XXX
Buonasera dottori,
ho 32 anni e mercoledì scorso mi sono sottoposta a un intervento di isterosuzione, circa alla 7-8 settimana della mia prima gravidanza. La gravidanza, precedentemente all'intervento, non era assolutamente problematica. La IVG pareva essere andata bene, i primi 2-3 giorni quasi nessun dolore e qualche perdita contenuta. La dottoressa mi ha prescritto Belara da prendere a partire dal giorno stesso dell'intervento per scongiurare altre eventuali gravidanze indesiderate. Il problema è che da 2 giorni circa si sono presentati dei fortissimi dolori all'addome, che mi impediscono di svolgere qualsiasi attività e che si placano soltanto con l'assunzione di OKI. Dopo la fine dell'effetto dell'antidolorifico, si ripresentano con la stessa intensità. Le perdite ci sono, ma sono nella norma e non sono maleodoranti. Non ho febbre né altri sintomi. Sottolineo che i miei cicli sono stati sempre abbastanza dolorosi. Dopo l'intervento, non mi sono stati prescritti altri medicinali. Da 2 anni assumo Eutirox 50 mg per ipotiroidismo che continuo a prendere congiuntamente a Belara. La situazione, oltre a essere molto difficile, mi sta causando molta ansia. Vi chiedo se secondo il Vostro parere può essere normale questa sintomatologia, se si può riferire al normale decorso che svolge l'utero per tornare alla normalità, oppure se devo preoccuparmi e pensare che magari l'intervento non sia stato effettuato nella maniera migliore. Inoltre, dopo due giorni dall'intervento, ho ripreso ad andare in palestra, facendo un'attività molto blanda di camminata e un po' di step, ma senza eccessivi sforzi. Ringrazio anticipatamente per la cortesia e la disponibilità e spero di ricevere al più presto qualche parola di conforto.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente dovrà sottoporsi ad una ecografia TV per eliminare il dubbio di ritenzione di materiale endouterino deciduo-ovulare ,.
I dolori pelvici sono legati alle contrazioni uterine che cercano di eliminare probabili coaguli di sangue o frustoli di materiale residuo.
Questa è comunque una ipotesi diagnostica, che va confermata.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno Dott. Blasi,

innanzitutto, La ringrazio per la Sua gentile risposta. Volevo dirLe che i dolori sono passati e che sto avendo discrete perdite di sangue rosso, non troppo abbondanti, esattamente come quelle mestruali. Il 4 giugno avrò la visita di controllo all'ospedale, Le farò sapere se ci saranno rilevanti novità!

Buona giornata e buon Lavoro!
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Salutoni
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dott. Blasi,

Le riscrivo per chiederLe un'altra informazione che mi sta molto a cuore. Oggi ho avuto il mio primo rapporto non protetto col mio fidanzato dopo 19 giorni esatti dall'IVG. Ho preso regolarmente Belara sotto prescrizione della ginecologa che mi ha operato, senza né dimenticanze né ritardi (la assumo alle 23). Ogni mattina, però, prendo anche Eutirox 50 mg ormai da anni. Non ho sofferto né di dissenteria né di vomito nell'ultimo periodo. Volevo sapere se posso stare tranquilla in merito all'effetto contraccettivo della pillola. Inoltre, le perdite ematiche non sono ancora scomparse e qualche giorno fa ho notato delle secrezioni biancastre gelatinose simili a quelle dell'ovulazione, ma la pillola non dovrebbe bloccare l'ovulazione? Quando finiranno queste perdite fastidiose e quando mi tornerà il ciclo normale? Mi scuso per la prolissità, ma sono molto agitata, per me l'esperienza dell'aborto è stata decisamente traumatica e non vorrei doverla affrontare di nuovo, malgrado la mia minuziosità nel seguire tutti i consigli medici. Aspetto speranzosa una Sua gentile risposta.

Un cordiale saluto
[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non si tratta di ovulazione, ma di secrezione cervico-vaginale, altrimenti lei avrebbe secchezza vaginale,quindi blocco dell'ovulazione sì , blocco delle secrezioni no.
La pillola assunta in modo corretto la mette al riparo da qualsiasi dubbio.
Continui ad assumere regolarmente la pillola e buona contraccezione
SALUTI
[#6] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno Dott. Blasi,
innanzitutto La ringrazio per la Sua tempestiva ed esauriente risposta. Ripensando bene alle ultime settimane, mi sono ricordata che ho avuto due episodi di quasi diarrea, dico "quasi" perché non era del tutto liquida, ma molto simile alla diarrea. Purtroppo, non ricordo l'orario di queste situazioni e mi sto preoccupando parecchio, visto che ho letto che l'anticoncezionale potrebbe non essere assorbito correttamente dall'organismo in casi come questo. Gli episodi sono avvenuti circa 3-4 giorni fa e io ho avuto il mio primo rapporto non protetto ieri. Inoltre, nelle settimane passate ho fatto largo uso di Oki, visti i forti dolori post intervento che mi hanno interessato, e ho preso qualche pastiglia di Nurofen e qualche cucchiaio di sciroppo per la tosse, in quanto avevo un po' d'influenza. Tutto questo può aver messo a rischio la sicurezza contraccettiva? Il 15 dovrò fare il controllo di routine, come dovrò comportarmi? Se tutto sarà a posto, il ciclo dovrebbe arrivare durante la classica settimana di sospensione, oppure devo aspettare di più, visto che sarebbe il primo post IVG? Mi scuso per la mia insistenza, ma sono decisamente giù di morale!
Grazie ancora!