Utente 381XXX
Buongiorno, sono una donna di 39 anni in buona salute. Il mio problema da sempre è la ritenzione idrica accompagnata da una leggera stasi venosa. Ho eliminato dalla mia alimentazione tutto ciò che può aggravarla, conduco una vita sana, non fumo e non uso bevo alcolici. Negli anni ho provato tutto ciò che esiste di naturale per cercare di urinare di più, gocce e tisane, fitoterapia ecc ma con scarsi risultati. Ho provato a bere due litri d'acqua con il risultato di gonfiarmi come un palloncino ed andare in bagno appena due volte al giorno. Per sei mesi ho dovuto assumere la pillola anticoncezionale e la situazione è ulteriormente precipita quindi il medico curate mi ha prescritto il kadiur per un breve periodo. La situazione è molto migliorata, mi sono sgonfiata e sono stata decisamente meglio ma alla sospensione logicamente è tornato tutto come prima. Le chiedo se questo farmaco usato spesso causerebbe danni ai reni e se possibile usarlo magari due gg a settimana o se ne esiste uno più " leggero " da poter usare con continuità.
La ringrazio dell'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
il Kadiur è un'associazione di Canrenoato di potassio e Butizide. Io per lei che ha problemi ormonali vedrei meglio l'uso del solo Canrenoato, 25 o 50 mg anche tutti i giorni, perchè questo contrasta proprio l'effetto di ritenzione di sodio prodotto dagli ormoni femminili, agendo direttamente sui reni; non tanto incrementando la diuresi, ma prevenendo la ritenzione. Naturalmente, ne parli col suo medico; e se decidete di usarlo, dopo un mese controlli il potassio nel sangue, che può salire un poco, ma deve comunque restare entro i limiti.
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno e grazie per la rapida e chiara risposta. Il medico curante mi ha prescritto il Kanrenor 25mg, dicendomi di raddoppiare la dose nel caso non fosse sufficiente . Si tratterebbe di assumere due compresse visto che il dosaggio da 50 mg non è più in commercio. Mi chiedevo se assumere due compresse in un 'unica somministrazione o una al mattino ed un'altra magari nel pomeriggio e se è possibile raddoppiare la dose solo al bisogno quando magari bevo di più e sento il classico fastidio alle gambe da ritenzione.

La ringrazio