Utente 200XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 25 anni... Circa 3 anni fa ho avuto un rapporto non protetto e mi è comparsa una verruca.. Dopo che andai dal dermatologo, mi disse che si trattava di condilomi e lo brució... Dopo circa un anno ne comparve un altro e il dottore lo trattó con una goccia(non so cosa fosse) e mi disse di applicare andata crema sul glande, per 6 ore a volta... Un giorno lo trattenni più a lungo e mi bruciai, ma successivamente iniziarono a comparire delle chiazze.. Andai da un altro medico, perché ero convinto ( e lo sono tutt ora,anche se i medici smentiscono), che si trattasse dell'effetto dell aldara.. Ma mi fu diagnosticato un lichen Rubén planus, tra l'altro confermato da più medici... Dopo tanto tempo di creme a base di vitamina e dopoevoluzioni (brutte a vedersi) e involuzioni (senza mai guarire del tutto).Ho applicato locoidon, 1 volta alla sera per 20 gg.. La malattia sembrava passata, ma giusto per 2 settimane!!! Poi riprese... Dopo circa 4-5 mesi compaiono ( giugno di quest anno) 3 condilomi.. Non so se per l effetto del cortisone di mesi prima... Adesso il lichen (mi tortura vedermi il pene da anni così)...vorrei trattarlo con locoidon( come dettomi a alcuni medici) o protopic (come da altri)... Quale farmaco credete possa meno alimentare il virus hpv?? Gli ultimi condilomi risalgono a luglio! Dato che ho 2 patologie in contrasto Che consigli vi sentite di darmi?? Vi prego di rispondere , e soprattutto se possibile consigliarmi qualche specialista di Milano( dove io studio), che si interessi veramente alla situazione del paziente e poco cinico(ne ho incontrati fin troppi)... Grazie!!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, sicuramente sono due condizioni le cui terapie possono essere in contrasto fra loro. Le consiglio sicuramente di affidarsi allo specialista di venereologia il quale agevolmente potrà incasellare il suo problema e trattare con efficacia ambedue le patologie.

Purtroppo da qui non possiamo fare i nomi di alcuno in alcuna sede pubblica o privata. Ancora saluti.
Per ulteriori informazioni sul sito www.lichenescleroatrofico.it
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Si tratta di lichen Rubén planus
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le ho indicato il link poichè etio-patologicamente sia il lichen ruber planus che quello sclerosus a livello genitale e soprattutto del glande posseggono caratteristiche nosologiche molto affini fra loro (soprattutto nelle forme erosive e atrofiche).
Ovviamente in molti casi l'esame istologico può aiutare non poco la diagnosi e il proseguio terapeutico.

cari saluti

Dr Laino