Utente 859XXX
A causa della ferritina alta (rilevati da prelievi di routine precedenti) ho fatto alcuni esami di sangue mirati, da questi esami sono saltati fuori questi valori:
COLESTEROLO: 250 SU MAX 200
TRIGLICERIDI: 87 SU MAX 160
AST : 28 SU MAX 42
ALT : 43 SU MAX 45
FERRO : 65 SU MAX 182
EMOCROMO TUTTO NELLA NORMA
TRANSFERRINA: 225 SU MAX 360
FERRITINA : 284 SU MAX 280 *
CYTOMEGALOVIRUS IGG:83 SU MAX 15 POSITIVO
CYTOMEGALOVIRUS IGM: 0 SU MAX 0,90 NEGATIVO.

Il mio medico curante, mi induce alla calma e minimizza, consigliando di mettermi a dieta ed eliminare i grassi, ho fatto anche una ecografia epatica prima di questi esami ed è saltata fuori una "steatosi importante", alla luce di tutto ciò è possibile che io sia venuto a contatto con il CMV (igg, e che io lo abbia ancora in corpo? Perchè documentandomi da solo (ormai è uno sport nazionale vista la latitanza dei medici di famiglia), ho saputo che il CMV danneggia il fegato facendo innalzare la ferritina come deposito epatico.
Sono in attesa anche di due esami particolari uno è la ricerca del gene dell'emocromatosi, e l'altro del genoma quantitativo del CMV per sapere se mi porto dentro questo virus.
Se tutto dovesse essere confermato, quale terapia dovrei seguire per eliminare il virus? Tenete presente che questa storia va avanti da 6 mesi.
Vi ringrazio in anticipo per la vostra disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Mario Costanzo
24% attività
0% attualità
0% socialità
ORTONA (CH)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
gent.mo lettore
la comparsa delle igg anti cmv evidenzia che lei ha avuto un contatto con il virus ed ora ha sviluppato gli anticorpi.
La maggior parte degli individui sani, adulti o bambini, che contraggono la malattia non manifesta sintomi e non si accorge dell’infezione, mentre alcuni soggetti sviluppano una forma leggera della malattia con febbre, mal di gola, affaticamento e ingrossamento dei linfonodi.
le terapie eventuali sono costituite essenzialmente dagli antivirali di cui però non si conosce ancora la vera efficacia