Utente 455XXX
Buongiorno. Negli ultimi 4 mesi seguivo una dieta equilibrata prescritta da un dietologo e cercavo di fare attivita' fisica costante. Con perdita di circa 12 kg. A seguito di una microfrattura in data 22 maggio al coccige,versamento vastolaterale e trocanterite; ho dovuto sospendere tutte le attivita' con conseguente stabilizzazione del peso e non più perdita solo con la dieta. Al 25 giugno torno a lavoro, sono infermiera. Dal 2 di luglio ho avuto brivido scuotente e febbre >38, il mattino seguente mi sono recata a lavoro come di consueto. Al pomeriggio dal Mdg che fa fare esame urine e urocoltura, negativa.Nei giorni successivi avevo stanchezza, sudorazione, mal di testa e febbricola sporadica; fino al giorno 7 che nel pomeriggio inizio ad avere sensazione di stordimento, calore e febbre 38.4ºC. Mi reco al ps e non avevo più febbre e dopo esami di routine emocromo, elettroliti, ast 69, alt 108, ldh423, pcr 2,33, con lastra al torace; concludono la diagnosi di faringodinia e mi rimandano al giorno successivo per visita otorinolaringoiatrica. La notte persistenza di febbe. Al mattino seguente l'otorino non rileva niente di sua competenza, richiede consulto infettivologico. Che sospetta sindrome similmononucleusica. Richiede accertamenti CMV, EBV, MICOPLASMA, , COXACKIE, SIEROLOGIA HIV, [TSH REFLEX , TSH , FT3 FT4 ANTIPEROSSIDASI E ANTITIREOGLOBULINA( poiché riferito ipotiroidismo trattato 10 anni fa con eutirox sospeso per tachicardia e Pa elevata; ultimo controllo dicembre 2016 in cui i valori tsh , ft3, ft4 erano nei range e ecotiroide che evidenziava una tiroidite cronica da tenere sotto controllo)]. Sono in attesa dei rusultati. Permane TC elevata, preceduta da brivido. dolori, sudorazione, fotofobia
La mia domanda é dopo aver fatto diagnosi, se si trattasse di EBV, ad un mese della sintomatologia, (attualmente non viviamo insieme) posso avere contatti con mia nipote di 9 mesi e mia sorella che 12 anni fa ha avuto anch'ella mononucleosi? So che la trasmissione può avvenire tramite saliva , urine e utensili usati in cucina. Le scrivo per una preoccupazione di mia sorella nei confronti della figlia.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
mi permetta di farle notare e per il suo tramite ai colleghi del P.S. che la "Faringodinia" non è una diagnosi ma un sintomo del quale va cercata la causa.
Se davvero la diagnosi di dimissione dal P.S. è quella che lei riporta resto senza parole.
Inoltre con una faringodinia, cioè con un mal di gola molto forte, l'ORL non rileva sintomi di sua competenza?! E quali sono secondo questo collega i sintomi di competenza di un ORL?
Mah!! E' vergognoso e avvilente questo scarica barile tra le branche della Medicina.
In quanto alla domanda specifica che pone: eviti di avvicinarsi troppo alla piccola: per sua sorella non ci sono invece problemi avendo già avuto la Mononucleosi, sempre che si tratti di quella.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 455XXX

Iscritto dal 2017
Salve. Ho finalmente i rusultati degli esami del sangue:
-citomegalovirus IgG 35,7 U/ml : positivo>14
- citomegalovirus IgM negativo
-Ebv vca IgG >750 U/l ;positivo >20
-Ebv IgM dubbio
- Ebv EBNA IgG >600 U/ml ;positivo > 20
-Micoplasma pneumonie IgG 4,4 AU/ml positivo > 10
- Micoplasma IgM negativo.
Continuo ad avere febbricola e mal di testa che parte dalla nuca e tempie costantemente.
Mi è stata prescritta Levofloxacina 750 mg /die per 7 giorni.
[#3] dopo  
Utente 455XXX

Iscritto dal 2017
Gli esami endocrinologici sono tutti nei range.
Nessuno mi ha saputo dire cosa ho, perché persiste la febbricola, mal di testa lancinanti e stanchezza.
È appropriato secondo lei fare della Levofloxacina?
In attesa di un gentile riscontro.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
perchè ha avuto la Mononucleosi da poco.
Considerando il titolo IgG alto.
E la mononucleosi lascia stracichi che durano a lungo.
In quanto al mal di testa lancinante non so se lei sia solito soffrirne o no: in questa ultima situazione il medico potrebbe aver diagnosticato clinicamente una sinusopatia decidendo di trattarla empiricamente con la Ciprofloxacina. Anche se dalla descrizione pare una cefalea muscolo -tensiva.
Diversamente non mi spiego l'antiinfettivo in terapia, che peraltro a volte può causare cefalea e vertigini.
Chieda lumi al suo curante e se vorrà mi faccia sapere.
Saluti,
Dott. Caldarola.