Utente 441XXX
salve
oggi mi reco in studio dentistico avendo appuntamento con l'igienista per seduta d'igiene.
il tutto è durato intorno ai 20 minuti, perchè non avevo granchè da pulire secondo quanto riferitomi.
venendo al dunque mi ha lasciato un dente in questo stato

https://i.imgbox.com/OWHWHvUz.jpg

poichè mi ha deto che non è tartaro ma delle macchie dello smalto che l'ultrasuoni (unico strumento utilizzato) non è in grado di erodere.
mi suscita un dubbio però, ok che sul molare vicino c'era invece molto tartaro calcificato, ma perchè su questo primo molare superiore dx se quelle sono macchie e dovrebbero essere innocue la gengiva è apparentemente sofferente? il responsabile può essere il tartaro dell'altro molare?
dico apparentemente perchè non mi sanguina quando spazzolo ne mi duole quella porzione di gengiva.

ps anticipo che l'odontoiatra cosi come l'igienista sono laureati, onde evitare consigli sull'accertarsi che chi pratica sia laureato.

nn mi ha cmq prospettato un modo per eliminare quella macchia, voi che mi consigliate?

grz
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Premesso che sul sito nn si possono postare immagini,verosimilmente da quel poco che si intravede,potrebbe trattarsi di una carie secca che ovviamente con gli ultrasuoni non puo ' essere eliminata..
Chieda suo dentista .
Saluti
[#2] dopo  
Utente 441XXX

Iscritto dal 2017
grazie della risposta.

le posso dire che il dentista quando mi ha messo quegli affair che allargano la bocca in modo da vedere bene gengive ed entrambe arcate non ha considerato minimamente quel dente solo l'igienista me l'ha fatto notare che quando ci passava lo strumento ad ultrasuoni le macchie non venivano via da qui la deduzione possa essere qualche che interessa lo smalto direttamente, ha anche provato con una curette senza successo.

posso dirle che a livello tattile il dente è ruvido e non sono presenti dei veri e propi solchi "penetrabili" sullo smalto.

GRAZIE

lei ha un idea di perchè quella porzione di gengiva sia visibilmente sofferente pur non manifestando sintomi di alcun tipo? può c'entrare il tartaro che era presente sul secondo molare?
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Per quanto concerne il gonfiore gengivale va rilevato obiettivamente.
Nel frattempo provi un colluttorio a base di clorexidina ,se non risolve faccia un controllo dal suo dentista.
Purtroppo on line e senza visita non è possibile fornire informazioni migliori.
Buona Giornata
[#4] dopo  
Utente 441XXX

Iscritto dal 2017
salve allora sono andato da un altro igienista in uno studio di un parodontologo , la seduta sta volta l'ho sentita il fastidio importante cosi come il sanguinamento ed è durata un oretta, l'igienista mi ha sondato le gengive e su 2 molari quelli di cui le parlo mi ha trovato dei solchi di 4 mm mi ha detto che era un inizio di parodontite e che l'igiene fatta è stata risolutiva ma devo sottopormi a richiami ogni 3 mesi, visto però che il professore era impegnato mi ha fissato per lunedi una visita con lui.

e adesso sto in panico, se l'igiene ha risolto perchè mi deve visitare il parodontologo???

lei da esperto come giudica questa cosa dei 4 mm?!
il discorso sul molare che vede nella foto effettivamente è dovuto a delle abrasioni dello smalto dicendomi che cell'ho debole me l'ha confermato la dottoressa e l'ha eliminato con un affare che genera un getto d'acqua molto potente .
pero non capisco se quelle sono macchie, senza tartaro come ha fatto a formarsi il solco di 4mm?

grazie