Utente 468XXX
Buongiorno.Sono stata operata nel 2008 di carcinoma duttale infiltrante ed ho fatto chemioterapia seguita da radioterapia ed infine ormonoterapia conclusa nel 2013.Mi è stato posizionato a marzo 2017
un impianto che stenta a guarire a livello della gengiva dove è stata posta una vite. La gengiva è rosa e l'impianto è stabile ma il punto duole...chiedevo se la guarigione può essere ostacolata dalle cure che ho fatto.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
i protocolli di chemioterapia classici prevedono che gli interventi di Implantologia dentale possano essere affrontati solo dopo 6 mesi dalla fine delle cure.
Ultimamente le indicazioni ed i protocolli sono ulteriormente variati e molti Oncologi sostengono che un paziente possa affrontare interventi chirurgici, quindi anche un intervento di Implantologia dentale, già dopo circa 2-3 mesi dalla fine della chemioterapia.
Pertanto essendo trascorsi diversi anni,non sussisterebbero nessi causali tra chemio e problemi all'impianto in questione .
Non e' chiaro se l'impianto e' stato protesizzato.
Se ha solo la vite di guarigione,questa potrebbe essersi svitata e procurarle
fastidio.Si faccia controllare dal suo dentista.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la solerte risposta!Ho già fatto una visita ieri e l'implantologo mi ha detto che va tutto bene , che il problema è che la gengiva deve guarire dato che mercoledì è stato effettuato un currettaggio perché era troppo alta...io sento fastidio intorno alla vite.
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Faccia sostituire la vite con una vite piu' adeguata.... .
Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Si ,glielo dirò...grazie mille della sua disponibilità
[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Mi aggiungo al collega, dire chemioterapia senza definire i farmaci che la compongono non ha grande significato. Le faccio un esempio se nella chemio era presente Zometa che fa parte del gruppo bifosfonati, i rischi di osteonecrosi dei mascellari sono possibili anche dopo i sei mesi dalla sospensione, avendo questo farmaco un emivita ben più ampia. Le consiglio di informarsi sulla composizione della chemio e di avvertire immediatamente il suo odontoiatra della composizione.
[#6] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera
Vi disturbo ancora ed apprezzo la vostra sollecitudine e competenza.Ho fatto una visita con l'limplantologo ed ho riferito di cambiare la vite ma lui dice che va bene così...ora la gengiva sta meglio ma afferrando la vite con le unghie se la muovo sento ancora dolore...mi chiedo se è
normale! Mi è stata fatta anche una lastra che non ha evidenziato alcun problema...la settimana prossima dovrei mettere il dente ma sono molto preoccupata...vi chiedo consiglio.
Grazie di cuore!
[#7] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio dott.Ruffoni ed ho riferito, come suggeritomi da lei ,la composizione della mia chemio al dentista....erano 6 Fec e nessun bifosfonato.
Grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Ottimo le probabilità di buon fine aumentano.