Utente 322XXX
Buon giorno, a seguito della diagnosi di menopausa formulata dal mio ginecologo e in virtu' di una moc che evidenziava osteopenia lieve a livello delle vertebre (u.m. 16.11.16), mi e' stata prescritto il Drospil, nonostante avessi problemi di coagulazione (Proteina S bassa e fatt. VII Leiden). Cio' perche' secondo lui e anche secondo il mio medico di base, i benefici superavano i rischi. Mi hanno comunque consigliato un controllo approfondito presso il Centro malattie Aterotrombotiche del Careggi di Firenze. Per questi controlli, ho dovuto sospendere la pillola (assunta per circa 7 mesi). A breve eseguiro' gli esami del sangue e faro' la visita, ma vi chiedo: nel caso l'ematologa dovesse sconsigliare fortemente la pillola, quali terapie posso eseguire per limitare i danni conseguenti la menopausa? Mi spaventa soprattutto l'osteoporosi. Le vampate sono comparse solo dopo la sospensione della pillola, prima non le avevo. Gli unici disturbi forse collegabili erano insonnia, tachicardia e dolori ossei. Il ginecologo che mi ha cosi' fortemente prescritto la pillola, mi ha detto che se non posso assumerla, non vi sono altri trattamenti efficaci se non l'assunzione di Calcio e vit. D. Attualmente per 10 gg al mese sto assumendo Cacit vit.D3. Esiste qualcosa di piu' appropriato? E la terapia ormonale, che sia un anticoncezionale o TOS e' cosi' davvero indispensabile? Perche' i pareri sono fortemente discordanti e sono assai confusa. Grazie mille per la vostra risposta che quantomeno, mi permetterebbe di dare l'input al mio ginecologo. Buona giornata
[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
per il trattamento dell'osteoporosi esistono anche altri tipi di terapie come i bifosfonati, i SERM, il ranelato di stronzio e altri ancora, legga:

http://www.menopausaserena.altervista.org/terapie-per-l-osteoporosi.html

da utilizzare eventualmente in associazione al calcio e alla vitamina D.

Sono fondamentali inoltre una corretta alimentazione, il movimento regolare (anche una passeggiata quotidiana di mezz'ora al giorno a passo sostenuto) e la corretta esposizione ai raggi del sole.

Un caro saluto.
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille Dottoressa.
La terapia con i serm avrebbe gli stessi effetti negativi sulla coagulazione? E in conclusione, è davvero così fondamentale l'assunzione della pillola o di una Tos per la mia salute ossea e non solo, o posso accetta serenamente di non poterla seguire?
[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
I SERM possono aumentare il rischio di eventi tromboembolici.
Se ci sono controindicazioni alla TOS, o comunque a una terapia estroprogestinica come i contraccettivi ormonali, è evidente che nonostante siano le terapie più efficaci per esempio per disturbi come le vampate, è opportuno orientarsi verso altri tipi di terapie.

Un caro saluto.