Utente 480XXX
Buonasera, vorrei spiegarvi un po la mia situazione.. Un mese e mezzo fa ho avuto un rapporto protetto con una Escort, la mattina seguente mi son trovato glande e prepuzio molto arrossati e dolenti, la prima cosa a cui ho pensato e che probabilmente ero allergico a qualche cosa del preservativo infatti la dottoressa mi ha dato da applicare una pomata naturale per togliere il rossore. Passata una settimana noto che la pelle si e schiarita ma la corona del glande e sempre rossa e gonfia. Ritornato dalla dottoressa mi viene prescritta una pomata cortisonica per 5 giorni cosi da togliere l'infiammazione.. Risultato nulla.. Allora non notando nessun miglioramento andai a fare una visita dal dermatologo che visitandomi mi disse che era tutto nella norma e che non avevo nulla... Il rossore sarebbe passato in 3/4 giorni... Passata ancora una settimana stessa identica situazione chiamo il dermatologo mi faccio ricontrollare e la risposta e sempre la stessa rossore lieve, nulla di anomalo da segnalare... Intano la mia dottoressa che inizialmente mi aveva visitato mi ha prescritto i vari tamponi uretrali con tutti gli esiti negativi a parte la positività al enterococcus faecalis... Vado a fare una visita urologica e l'esito e lo stesso, nulla di anomalo da segnalare... In piu dice che l'enterococcus faecalis non e patogeno... Ora praticamente mi ritrovo il glande infiammato e non so piu a chi rivolgermi e come comportarmi.... Loro dicono che e una forma d'ansia e che non c'è nulla ma credetemi che non e cosi.... Ah il profilattico l'ho sempre tenuto durante la penetrazione, l'ho solo sfilato alla fine nel momento dell eiaculazione
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, non si faccia prendere dall'ansia! In questi contesti la cosa migliore è resettare tutto e rivolgersi ad uno specialista dermatologo venereologo di sua fiducia, ma dopo il controllo cercare di fidarsi e affidarsi ai suoi propri dettami.

Nel frattempo le inoltro un mio articolo che tocca diversi temi della balanopostite balanite per comprendere quante cause possono celarsi dietro queste situazioni

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html

Carissimi saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2018
Grazie mille per avermi risposto
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Prego! saluti
Dr Laino
[#4] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2018
Buona sera, settimana scorsa ho effettuato un tampone balano-prepuziale che e risultato positivo allo stafilococco lugdunesis, e un batterio che può provocare balaniti??? Nel frattempo ho assunto augmentin per una settimana ed ho applicato sul glande eosina pero non e cambiata la situazione....
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non è un batterio patogeno in grado di dare una balanite resistente.

La causa è da cercare altrove a mio avviso

Dr Laino
[#6] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2018
La ringrazio ancora della risposta! Molto gentile
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si figuri

Saluti
DR Laino
[#8] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2018
Buonasera, oramai son passati mesi e il problema persiste, vorrei sapere se e possibile che una balanite anche solo lieve di tipo traumatico può perdurare per 4 mesi e vorrei anche sapere se una balanite di tipo infettivo può guarire da sola o comunque non peggiorare nel tempo e rimanere sempre uguale. La ringrazio per la sua disponibilità!
[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Dal mio punto di vista è possibile ci sia qualcos’altro da chiarire; 4 mesi sono troppi sia per i traumi che per le Balanite infettive curate. Approfondisca tutto con l’esperto.

Saluti
Dr Laino
[#10] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2018
Grazie per la risposta, il problema e che oramai son andato da ben 4 esperti e tutti quanti dicono che c'è un rossore nella norma e che non si evidenziano infezioni... Io continuo ad avvertire bruciori e a notare rigonfiamenti nella corona del glande e la situazione ne e migliorate ne e peggiorata in questi 4 mesi... L'urologo mi ha solo prescritto peonil crema ma a sto punto non so quanto mi possa esser utile...