Utente 489XXX
Salve dottori,
sono un ragazzo di 34 anni. Ho avuto una sostituzione valvolare aortica nel giugno 2001 e prendo cumadin. Sempre andato tutto bene con controlli periodici. Nel gennaio 2018 ho avuto un TIA in quanto l INR era sceso a 1,70 circa. Mi sono ripreso dopo 2 giorni. Tac ok in ospedale. Ho rifatto TAC a giugno con esito negativo. Visite cardiologiche tutto ok con ECG E ECOCARDIOGRAMMA AD APRILE E A GIUGNO 2018. Prendo il sequacor 1,25 e la pressione è sempre regolare mediamente 110/70 battiti 60.
Avverto dei doloretti al torace (tipo spillo) e peso al torace che po' va via. Ho sempre paura di infarto .La domanda è se vi è un infarto in corso cosa succede alla pressione? Ma se la pressione è buona può essere testimone che tutto vada bene?
Ho paura di diventare ipocondriaco.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La pressione arteriosa non ha alcuna relazione con l'infarto.
In caso di infarto la pressione puo' essere bassissima, altissima o normalissima ( come l'acqua Levissima...)
I dolori trafittivi NON hanno niente a che fare con uil suo cuore.
Mantenga INR attorno a 2,5-3

arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Grazie per la disponibilità, la celerità e per la professionalità della sua risposta.
Premesso che non sono un fumatore ( qualche sigaro ogni tanto) non sono obeso ne in sovrappeso, mangio in maniera molto salutare, con colesterolo e glicemia nella norma, bevo 1,5 litri di acqua al giorno e max 2 caffè al giorno.
La mia paura e che dal un momento all'altro posso avere un infarto e non riuscire a riconoscere i sintomi. Mi capita di avere mal di stomaco e poi va via...sta diventando un ossessione. Ho da un punto di vista cardiologico fare dell'altro per controllarmi meglio?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un ECG sotto sforzo ogni anno

Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Quindi misurare la pressione arteriosa 10 volte al giorno non serve a nulla?
Ma se la pressione è sempre nella norma si può stare tranquilli che tutto vada bene?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Misurarsi la pressione 10 volte al giorno serve per avere accesso immediato in un reparto di psichiatria.

Avere pressori normnali di pressione riduce i rischi ma ovviamente non li azzera.

Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Dottore,
e per questi doloretti al torace (lato sinistro ) che si presantano di volta in volta cosa fare?
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Banali antinfiammatori come tutti

Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Salve e grazie per la risposta.
Alla luce della precedente conversazione, i dolori al torace ( lato sx e dx) anche sottoforma di bruciore o tipo campriforme posso gestirlo con antinfiammatori?
Antifiammatori tipo tachipirina da 500?
Grazie
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Qualsiasi antinfiammatorio andrebbe bene
Consulti il
Medico curante

Arrivederci
[#10] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Buongiorno
prendendo il comudani è compatibile l'aulin?
Il dolore e come se sentissi un peso sul torace e dietro le spalle. Inoltre, come se causa il dolore, avverto una difficoltà nel tirare il fiato lungo.
Grazie
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Dato che lei assume Coumadin e' preferibile impiegare ibuprofene o paracetamolo.

Arrivederci
[#12] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Inoltre ho misurato la pressione 108/70 e 61 i battiti.
Grazie
[#13] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Tenendo presente che si tratta di un consulto on line, tali dolori potrebbero essere imputabile ad altro e se si devo fare qualche accertamento ulteriore è come se sentissi un peso.
Grazie
[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ha gia' eseguito recentemente esami cardiologici risultati negativi.
Paiono dolori muscoloscheletrici della parete toracica.

Arrivederci
[#15] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Si infatti, gli ultimi esami cardiologici : visita , ECG ed ECOCARIDOGRAMMA sono stati fatti il 01/06/2018 ed il cardiologo di turno mi ha detto di verderci tra 3 mesi.
Purtroppo sono entrato nella spirale che ogni dolore al petto sia un infarto e che non mi lascia il tempo di arrivare in ospedale. Come posso accorgermi di un infarto? Non vorrei correre ogni dolore in ospedale
Grazie
[#16] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Buongiorno dottori,
venerdi sera sono stato in P.S. in quanto lamentavo doloretti lato sinistro del petto comme piccoli bruciori e/o tipo spilli.
Nonostante gli esami ECG negativo, esami del sangue enzimi tutti regolari solo BILIRUBINA alta che il mio medico curante ha associato alla sindrome di Gilbert.
Purtroppo però questi doloretti tipo spilli e/o bruciore persistono ma poi scompaiono.
Che posso fare? Sono al quanto fastidiosi.
Saluti
Grazie
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Come le ho gia' detto sono dolori di tipo nevritico .
Rilegga il mio post n* 11.

Arrivederci

cecchini
[#18] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Ma mi prende anche al braccio sinistro...
[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Appunto.

Arrivederci
[#20] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Grazie!
Prendo antiffiamatori tipo tachipirina allora?
[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
certo, ma e' il suo medico a doverglielo prescrivere, non certo io.

arrivederci
[#22] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Dottore,mi scusi
ma siccome avverto da un po' una sensazione di mancanza d'aria potrebbe essere uno stato ansiogeno? Mi conviene fare qualche altro accertamento.
Essendo già stato vittima di TIA potrebbe ripertersi tale spiacevole evento?
Grazie
[#23] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi ascolti.
Se lei non cura con il suo medico o con uno specialista la sua anzia, la sua qualita' di vita sara' sempre cosi' ridotta.

Prenda provvedimenti

arrivederci
[#24] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Grazie del consiglio.
Il problema è che questi doloretti tipo spilli o bruciore si ripetano di frequente come adesso.
Posso esludere qualsiasi problema organico e affrontare il problema con antinfiammatori soltanto?
Saluti
[#25] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi pare di averglielo gia' detto.
Ma a parte gli antinfiammatori, occorre che lei affronti con uno specialista la sua ansia..

Arrivederci
[#26] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Dottore mi perdoni
ma avverto una sorta di mancanza d'aria. Venerdi 13/7/2018 ho controllato anche l'ossigenazione 98, pressione 110/70.
Adesso ho misurato pressione 112/78 e battiti 60.
Come posso verificare se la mancanza d'aria sia dovuta ad un problema cardiaco (sostituzione valvola) e non aspetto ansiogeno?
Grazie
[#27] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sono valori normalissimi
Curi L ansia

Arrivederci
[#28] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Grazie mille per tutto.
Seguirò il suo consiglio facendo del mio meglio. Da quello che ho capito, non esistono problematiche organiche ma solo psicologiche.
Grazie
[#29] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Il problema è che vengano sempre questi doloretti al pettorale sinistro tipo bruciore e/o come taglietti che vanno e vengano e che fanno paura. Ad oggi non ho preso tachipirina.
Grazie
[#30] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Questo e' il 30esimo post che ci scambiamo sullo stesso argomento.

Le chiedo cortesemente di rileggersi il mio post n* 11.

Con questo la saluto, ritenendo completata la mia consulenza.

Cecchini
[#31] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
dottore salve
venerdi scorso quando sono stato in ospedale l INR è 3,41
Il mio cardiologo mi fa fare 2 giorni 1,5 ed il 3 giorno 1 compressa. Va bene fare l'esame ogni 15 giorni?
Grazie
[#32] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Certamente
Arrivederci
[#33] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Quindi il valore INR 3,41 è ottimale?
Dottore come è possibile che mi sento sempre molto stordito, eppure la tac è tutto ok e il neurogo e neuroradiologo dicono che non c'è da preoccuparsi,
Potrebbe essere un problema di circolazione?
Grazie
[#34] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il valore INR ottimale è tra 2,5 e 3
Consiglio sempre al contrario di molti di mangiare liberamente verdure in modo da evitare sbalzi in alto di tale valore
Ovviamente questo comporta un modesto aumento della dose di warfarin

Arrivederci
[#35] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Domani devo rifare l'esame in quanto sono trascorsi i 15 giorni. C' è da allarmarsi con un valore INR del genere?
Saluti
[#36] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No niente di allarmante magari il suo medico le modificherà la dose anticipando di qualche giorno i controlli

Arrivederci
[#37] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Ovviamente si intende da domani in poi dopo l'esame INR?
[#38] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il dosaggio va adeguato da oggi cosa che banalmente il suo medico può fare .
Ripeterei INR tra 7-10 gg

Arrivederci
[#39] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
SI..
Ma io domani devo fare il prelievo, oggi seguo lo schema concordato e domani dopo prelievo chiamo il cardiologo per il dosaggio.
Il risultato 3,41 lo saputo casualmente in quanto sono andato in ospedale.
Mi conviene già oggi chiamare il cardiologo?
[#40] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Certo ma basta solo il suo medico

Arrivederci
[#41] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Salve
il problema basilare è questo ho forte dolore addominale (stomaco - pancia) come posso discriminare se si tratta di un problema cardiaco in atto (tipo infarto) e non?
Misuro la pressione 101/67 battiti 65
Questo sono i miei dubbi? Cosa deve allarmarmi?
Saluti
[#42] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2018
Ho fatto il prelievo del tempo di protrombina e il risultato INR è 2.74.
Avverto solo una sensazione di sentirmi stordito con la testa tra le nuvole.
[#43] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si faccia visitare dal suo medico l' addome, io certo non posso visitarla attraverso uno schermo.

Arrivederci