Utente 575XXX
Gentili medici, vorrei sottoporvi un fastidioso sintomo che avverte mia moglie (48 anni) da circa un anno con peggioramento nell'ultimo periodo.
Di notte, sia durante il sonno sia durante la veglia (soffre d'insonnia), capita che le si addormentano tutte le dita della mano. Deve poi massaggiarla per farle rinvenire. La mano coinvolta è sia la destra che la sinistra alternativamente ed a volte anche contemporaneamente. Non si tratta del classico sintomo, quello accompagnato da presenza di spilli per intenderci, ma è proprio una scomparsa totale della sensibilità delle dita della mano. Non c'è dolore insomma ma è una sensazione come se le dita della mano non appartenessero al suo corpo. Come dicevo prima accade anche da sveglia nel letto con le mani ferme in qualsiasi posizione distese e rilassate. Occorre poi massaggiare un pò la mano perchè tutto torni normale. Vorrei chiedere innazitutto un vostro parere su tale sintomo e poi gradirei un consiglio su quale specialista interpellare (cardiologo, neurologo, ecc..) e quali esami eventualmente fare in via preliminare.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Egr. Utente,
La sensazione di "formicolio", "punture di spilli", "perdita di sensibilità" durante la notte è altamente suggestiva di condizione irritativa di uno o più nervi sensitivo-motori degli arti superiori. Il fatto che tali sintomi si verifichino di notte fa pensare ad una neuropatia compressiva e, in prima ipotesi si potrebbe sospettare una SINDROME DEL TUNNEL CARPALE.
Questa condizione è assai frequente nella donna dopo il 45° anno e va diagnosticata mediante visita specialistica in ambito chirurgico della mano ed esame di conduzione sensitivo-motoria dei nervi mediano ed ulnare (elettro-miografia). Questo esame, oltre ad indirizzare la diagnosi differenziale, ci consente anche di QUANTIFICARE numericamente l'entità della compressione-irritazione per stabilire il corretto trattamento.
[#2] dopo  
Dr. Rocco De Vitis
24% attività
0% attualità
12% socialità
RUFFANO (LE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Concordo pienamente col collega Busa...
Sembra essere una sindrome del tunnel carpale e anche di grado avanzato vista la perdita di sensibilità...
Deve eseguire una elettromiografia del nervi mediano ed ulnare e quindi una visita specialistica di chirurgia della mano.