Utente 926XXX
Inanzitutto riferisco i miei problemi di salute tuttora presenti: 1]Stanchezza continua associata a malessere generale e facile affaticabilità, intolleranza agli sforzi fisici e aumentata richiesta di ore di sonno, 2]Cefalea e Pirosi post eserizio fisico, 3]Dolori osteomuscolari e nucali ricorrenti, 4]Uretrocistite e prostatite cronica da causa non perfettamente determinata, 5]Epatomegalia riscontrata ecograficamete (in corso di valutazione sulle vie urinarie). Al momento assumo solo RANIDIL (ranitidina cloridrato) 75mg./ die (150 mg./die eccezzionalmente) con controllo totale della sintomatologia dispeptica e dei bruciori retrosternali ed epigastrici, in più uno spray cortisonico nasale per le allergie pollinee presenti in questo periodo. La mia alimentazione non è affatto lipidica, tuttaltro in quanto ricca di frutta e verdura, carni o pesci magri e latticini poveri di grassi. Inoltre NON assumo alcolici. Continuo ad avvertire un fastidio ed un certo dolore sordo nel quadrante latero-superiore destro dell' addome (regione epatica) in particolare quando inspiro o mi inclino su quel lato. Il mio medico curnte mi ha detto che se i sintomi persistono si farà una TAC sul fegato per vedere meglio e per stabilire la natura di questo dolore. Alla ecografia il fegato risulta solo aumentato di volume, ma non vi sono calcoli ecorilevabili nelle vie biliari. Mi sono accorto che non tollero affatto i grassi nella dieta e quando ne introduco di più (aggiungo olio alla carne o all' insalata oppure mangio il formaggio) mi sento "bucare il fegato", digerisco male e mi viene forte nausea, sonnolenza ed il tutto accompagnato da un senso di pesantezza incredibile che spesso mi costringe ad abbandonare il lavoro in quanto insopportabile! Ho eseguito numerosissimi esami del sangue dove non risulta niente di anomalo, vi riporto quelli relativi a fegato-pancreas sull' ultimo prelievo [tra parentesi i valori di riferimento]: S-AST 35 UI./L [< 37]; S-ALT 39 UI./L [< 41]; S-Gamma GT 37 UI./L [8 - 61]; BILIRUBINEMIA FRAZIONATA: Diretta 0.22 mg./dl [< 0.30], Indiretta 0.68 mg./dl [< 0.70], Totale 0.90 mg./dl [< 1]; ALP (fosfatasi alcalina) 255 U./L [< 270]; Amilasi totale 95 U./L [< 100]; Diastasi pancreatica 52 U./L [13 - 53]; S-Colesterolo totale *209 mg.% [< 200]; Colesterolo HDL 57 mg.dl [> 55]; S-Trigliceridi 197 mg.% [< 200]; S-Glucosio 109 mg.dl [70 - 110]. In precedenza ho eseguito esami sierologici per HIV, HBV, HCV, TPHA, VDRL, EBV (mononucleosi), Cytomegalovirus e Toxoplasma con esito NEGATIVO. VORREI UN VS. PARERE _ GRAZIE!
[#1] dopo  
Dr.ssa Fiorenza Silvana Tempini
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
E' possibile che i suoi disturbi abbiano un'origine funzionale.
Dipendano cioè da una alterazione della motilità o della colecisti o dell'intestino
A volte i dolori riferiti al fegato possono essere provocati da una distensione della flessura dx del colon che si trova proprio in quella posizione o che come dicevo dipendano da una"pigrizia" della colecisti
Chieda al suo medico di prescriverle l'acido ursodesossicolico da assumere ai pasti e faccia anche degli accertamenti sull'intestino
Auguri
[#2] dopo  
92648

dal 2010
Credo che Lei abbia ragione. Infatti ho sempre un pò di meteorismo e dei gonfiori addominali. L' unica cosa che continua da molto tempo è uno stato di debole infiammazione sia al livello dell' iuntestino che delle vie urinarie come se avessi un' influenza che non passa. I miei più cordiali saluti! Grazie