Correlazione spondilolistesi e mal di testa da esame liquorale

Salve.
Ho spondilolistesi L5-S1 con lisi istmica bilaterale e scivolamento di 1,5 cm da circa 10 anni. La sintomatologia peggiora sempre più.
A Dic. 2007 ho dovuto fare l'esame del liquor per altri motivi (sospetta neuroborrelliosi). Fino ad aprile 2008 ho avuto ogni tanto gli inconfondibili mal di testa da ipotensione cranica (mai avuti prima ovviamente), che passavano quasi istantaneamente quando mi stendevo a letto.
Mi sembrava che venissero quando mi stancavo di più.

Una settimana fa ho faticato per 3 ore distribuendo volantini per le case, stando quasi sempre in piedi. La schiena mi ha fatto un male terribile, da allora sto abbastanza a pezzi (mai successo che a causa di sforzi eccessivi i dolori lombari aumentassero per così tanti giorni!).
Il giorno dopo tale evento ho avuto ora, a distanza di un anno e mezzo, e non li avevo più da molti mesi, un mal di testa da ipotensione cranica fortissimo, come mai l'ho avuto, associato addirittura a nausea. Il tipo era quello, inconfondibile, e non potevo stendermi per 3-4 ore causa lavori vari.
Quando mi sono steso neppure mi passava! Mai successo così.
Dopo 6 ore che stavo steso mi sono risvegliato e stavo bene, ma ora ho la certezza: quando mi stanco molto e mi fa male la schiena di più, mi torna il mal di testa da rachicentesi.
Inoltre, stavolta che la schiena è più dolente di sempre, il mal di testa, a distanza di 17 mesi è stato più forte di quelli di un mese dopo la puntura!
Domanda: è possibile che la spondilolistesi mi causi a volte danni alla spina e causi perdite interne di liquor spinale, riaccendendo il mal di testa?
Ci può essere un qualche genere di correlazione? Cosa mi consigliate per verificare che non vi siano danni ripetuti?

Grazie e buona giornata.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
Lei deve sottoporsi al più presto a un esame di RMN per valutare se si è formata una cavità in cui si raccoglie il liquor.
La spondilolistesi non c'entra nulla con l'eventuale perdita di liquor, ma va trattata chirurgicamente, soprattutto se da lisi istmica.
Sono quindi necessari degli accertamenti clinici e radiologici al più presto per evitare complicanze spiacevoli.

Cordialità
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr. Migliaccio,

La ringrazio molto per la celere risposta.
Provvederò subito a fare la ricetta e la prenotazione.

In ogni caso La aggiornerò appena avrò maggiori informazioni.

Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Rimango in attesa
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dottor Migliaccio,
la ringrazio ancora per la disponibilità e le chiedo scusa per non averle replicato subito, me ne sono ricordato ora.
Come mi consigliò, effettuai la RM cranio con contrasto, ma non si riscontrò nulla (mi domandai se avessi dovuto fare la RM anche lungo la colonna, se cioè la sacca di cui mi accennava poté formarsi in altre zone diverse dal cranio).

Da allora non ho più avuto il problema in modo così marcato. Solo qualche volta qualche accenno del tipico mal di testa da ipotensione cranica, sempre inconfondibile, e sempre dopo essermi stancato un pò troppo fisicamente.

Perciò, approfitto della sua gentilezza per chiederle?

1) com'è possibile che non si riscontrò una causa dell'ipotensione?

2) come può un eccessivo impegno fisico causare mal di testa da ipotensione cranica?

3) la possibilità che la sacca di cui mi parlava si sia formata altrove.

Grazie ancora.
Distinti saluti.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Caro signore,

alla buon ora!

E' chiaro che avrebbe dovuto fare anche la RM della colonna lombare poichè una eventuale perdita di liquor (fistola) è in questa sede che potrebbe essere evidenziata.
La RM encefalo (o del capo) va bene per escludere la presenza di un ematoma a seguito della ipotensione liquorale (possibile ematoma sottodurale cronico).
E con questo ho risposto alle domande n.1) e n. 3)

Per la n.2), se esiste una fistola, lo sforzo fisico può favorire la fuoriuscita di liquor che in condizioni di riposo è di piccola entità.

All'anno prossimo?

Cordiali saluti

[#6]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dott. Migliaccio,
grazie per la risposta.
Quindi le sarei grato se potesse dirmi la dicitura esatta che devo far scrivere sulla ricetta dal medico, così evitiamo al 100% che faccia nuovamente una RM incompleta (a proposito, devo rifare pure quella del cranio??).

A questo punto però mi viene un ultimo dubbio: siccome in questi ultimi mesi la risposta allo sforzo fisico in termini di mal di testa è diminuita come frequenza, è possibile che col tempo la fistola si sia chiusa parzialmente o totalmente? E in tal caso, la RM sarebbe ugualmente utile per capire che si era aperta una fistola?

Grazie ancora, attendo la/e dicitura/e esatta e completa per l'impegnativa.
Buona giornata.
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
E' possibile che si sia chiusa. La RM con mezzo di contrasto ed effetto mielografico in sede lombosacrale (questa è la dicitura) dovrebbe evidenziarlo.
Non credo sia necessaria la RM encefalo.

Cordialmente
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ancora.
Appena ho un pò di tempo mi organizzo per fare questa RM.
Stavolta però mi ricorderò di postarle i risultati con un "leggero" anticipo rispetto all'altra volta...
Buona serata.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottor Migliaccio,

ho i risultati dell'RM.

Questo è il referto:

<<
RM LOMBO-SACRALE SENZA E C/C

L'esame è stato eseguito prima e dopo somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto paramagnetico, anche con tecnica mielografica.
Si documenta la presenza di antero-listesi di L5 su S1 con protrusione da scivolamento posteriore che determina modesta impronta sul profilo ventrale di destra del sacco durale e lieve estensione foraminale destra.
Esiste il sospetto di lisi istmica bilaterale da confermare eventualmente con esame radiografico [Nota Personale: già confermata in passato con TC].
Protrusione da scivolamento posteriore con componente focale mediana si osserva a livello del disco intersomatico L4-L5.
Normale ampiezza del canale vertebrale.
Cono midollare in sede.
Non potenziamenti patologici dopo MDC.
>>

Mi sembra che non abbiano rilevato niente di "nuovo".

Intanto un paio di settimane fa ho avuto un altro episodio di mal di testa da ipotensione cranica, che è durato tutta la mattina: mi ero coricato un pò, ma rialzandomi mi tornava.
Alla fine ho dovuto stendermi sul letto reclinato in modo da stare steso con la testa un pò "verso il basso". Dopo pochi secondi che mi ero steso il dolore se n'è andato. Sono rimasto così steso per poco più di 1 ora, e, rialzatomi, non mi è tornato (alla faccia dell'ernia iatale bella grossa che ho, in base alla quale dovrei stendermi al contrario, con la testa in alto, cosa che non mi aiuta molto in questi casi di mal di testa).

Non sapendo se preferire che avessero trovato qualcosa (perché almeno ne scoprivamo la causa) oppure no, se posso esserle di aiuto con un nuovo dato anamnesico:

Avendo anche l'ipersonnia nel periodo tra il 2005 e il 2008, in cui mi davano un passaggio spesso in un'auto senza poggiatesta, mi è successo almeno una decina di volte di addormentarmi in auto con la testa che mi è "caduta" a peso morto all'indietro, causando un doloroso "crack" nel collo, simil colpo di frusta. Da allora la cervicale a volte mi fa male. Inoltre spesso ho doloretti molto "strani" nel collo: se mi siedo in auto con la testa molto dritta, ho un dolore acuto retro-destro che si irradia fin sopra la nuca e la testa, salendo verticalmente.

Ho fatto solo un'Rx cervicale, negativa.

Potrebbe essersi "rotto" qualcosa che mi fa perdere liquor a livello cervicale? In tal caso i "dolori strani" potrebbero essere dati dal versamento di liquor?


In alternativa, esiste un tipo di cefalea/emicrania avente sintomi assolutamente identici al mal di testa da ipotensione? (tipico dolore "inconfondibile", e dolore che scompare in pochi secondi stendendosi)?

Devo fare RM in altre sedi della colonna?

La ringrazio e le chiedo scusa per il lungo reply e se le ho scritto in Agosto.
[#10]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
la fistola è stata esclusa e quindi probabilmente il Suo non è mal di testa da ipotensione endocranica.
Ma le diagnosi non si possono fare a distanza nè tanto meno prescrivere esami <alla cieca>.
In tutto questo periodo non ha consultato direttamente un neurochirurgo o un neurologo che si occupa di cefalee?

Cordiali saluti
[#11]
dopo
Utente
Utente
Salve, grazie per la risposta.
Ho chiesto ad un neurologo del reparto di dove mi fecero l'esame liquorale, e mi ha detto che dopo tanti anni l'esame non c'entra e dovrebbe essere cefalea tensiva.

Solo che poi ci sono andato ripensando e:

1) non ho mai sofferto di cefalea o mal di testa, fatalità da allora ce l'ho

2) mi espressi male: non volevo dire che era stato l'esame liquorale a causare la cosa a distanza di anni. Quando gli parlai la mia intenzione era dire che GRAZIE all'esame liquorale conoscevo ormail il caratteristico mal di testa da ipotensione cranica (sensazione, ovviamente, mai provata prima) e che quindi, ormai conoscendolo, potevo riconoscerlo, e temevo fosse comunque una perdita di liquor (ad esempio per la spondilolistesi?)

3) il fatto che se mi metto in posizione orizzontale il dolore scompare immediatamente e ricompare immediatamente come mi rimetto seduto o in piedi. Se resto steso per un tempo da 30 minuti a qualche ora (a seconda dei casi) poi mi si calma del tutto

4) non pensai a citargli nemmeno gli episodi di "colpo di frusta" alla cervicale...

5) perciò non volevo importunarlo ulteriormente, quasi a sembrare di volerlo contraddire...

Le chiedo scusa se l'ho messa nella condizione di fare una diagnosi "a distanza", lo chiedevo perché a questo punto, essendo la RM non "ionizzante" come l'Rx o la TC, sono disposto anche a farne un'altra. E se il cranio è controllato (anche se lo feci col contrasto ma non col mielografico), e la lombare è controllata, la dorsale non dovrebbe avere problemi (ho solo un pò di scoliosi e gobba da quando ero bambino), per esclusione mi rimaneva la cervicale che spesso mi fa male (sia dietro, sia nel collo davanti) e alla quale ho avuto gli episodi di caduta della testa all'indietro...

PS: posso navigare raramente, quindi sono un pò "lento" nelle risposte.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr. Migliaccio,

a breve farò una RMN con contrasto cranio+cervicale, perché i sintomi alla cervicale aumentano sempre più (ad esempio dolore cronico che si irradia sulla destra dal collo, dietro, sul retro del cranio fino alla calotta in alto; un episodio in cui una mattina non potevo alzarmi dal letto, né muovermi dal torace in su per dolori fortissimi alla cervicale. Non potevo neppure ingoiare. Potevo solo muovere le gambe. Sono potuto scendere dal letto grazie ad una iniezione IM di Orudis 100 mg., dopo circa un'ora).

Il medico me l'ha prescritta col contrasto, però non con l'effetto mielografico.

Grazie ancora.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr. Migliaccio,

è risultata una protrusione alla colonna cervicale ed una tendenza alla sua verticalizzazione.

Grazie.
[#14]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Bisognerebbe vedere le immagini della RM
[#15]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr. Migliaccio,
innanzitutto buon anno, anche se già iniziato da qualche giorno.

La ricontatto per darle, purtroppo, una notizia non molto piacevole.

Nell'ultimo anno e mezzo, ho fatto massima attenzione a non esagerare con la schiena, ed i mal di testa si sono sempre più ridotti, man mano, di intensità e frequenza. Fino a scomparire del tutto per almeno tutto il 2012.
Mi ha dato proprio l'idea che, qualsiasi cosa si fosse eventualmente "rotta" si sia prima lentamente rimarginata e poi "chiusa" del tutto.

L'altro ieri un'infausta conferma:
Ho cambiato le lenzuola e la coperta e mi sono dovuto sporgere molto in avanti con le gambe ben diritte (posizione suicida per il mio problema): mentre lo facevo ho avuto un colpo alla lombare come non lo avevo da un paio di anni: mi sono dovuto stendere subito qualche ora (mi ha salvato dal mal di testa?).

Il guaio fatto (e la triste conferma) l'ho avuto il giorno dopo, cioè ieri sera:
Il dolore alla schiena continuava, fino a che mi è venuto un mal di testa da impazzire, ingravescente, l'inconfondibile dolore da ipotensione cranica!
Non mi veniva così insopportabile da quell'episodio di fortissimo affaticamento delle 3 ore di volantinaggio citato all'inizio di questo consulto....

Quasi 2 anni che non mi "rompevo" la schiena... quasi 2 anni che non avevo il "mal di testa".
Dopo 2 anni me la rompo di nuovo: subito di nuovo il mal di testa.
Penso che oramai sia tristemente confermato che si tratti di dolore da ipotensione (a parte il tipo di dolore che lo ricordo molto bene).

Inoltre, ulteriore conferma: nonostante fosse POTENTISSIMO, come mi stendevo, anche ieri sera, mi passava.
Mi è venuto fuori casa: ho dovuto "reggere" un'oretta prima di ritirarmi.
Prima di coricarmi mi sono chinato in avanti per raccogliere una cosa vicino al bidè, e mi è passato istantaneamente per poi ritornarmi un secondo dopo in tutta la sua potenza appena mi sono ri-alzato.
Come mi sono steso a letto mi è passato.
Come mi ri-alzavo, ritornava.

La cosa ANCORA PIU' GRAVE è che, mentre le altre volte la schiena la dovevo proprio massacrare per avere tale mal di testa (ed in anni mi capitò solo 1 volta così' intenso), questa volta penso che l'altro ieri (quando mi sono fatto male alla schiena) più che una fistola si sia aperto il traforo del Monte Bianco!
Perché ieri pomeriggio non ho fatto nulla di faticoso, ho solo fatto un paio di servizi in auto: e mi è venuto così forte!
In passato per venirmi così forte dovevo affaticarmi per ore con la schiena.
Mio Dio questo cosa significa? Che da ora mi verrà anche se farò i normali servizi quotidiani?

Questa mattina, dopo 11 ore e mezzo in cui sono stato disteso, la testa è ancora indolenzita! In passato non era mai successo!

In ogni caso penso che sia ormai confermata la correlazione tra la mia spondilolistesi/dolore lombare e questo mal di testa da ipotensione.

Ho paura che se prenoto la risonanza e me la stabiliscono tra mesi e mesi, poi di nuovo non si veda nulla.
Come faccio ad ottenere una risonanza "d'urgenza"?
Penso che devo approfittare proprio ora per farla!
Devo andare al pronto soccorso?

La ringrazio moltissimo per la comprensione.
Buona giornata.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa