Utente 393XXX
Gentili dottori,
sono uno studente di 19 anni alle prese con la maturità. Ho notato che da più di qualche mese le mia capacità intellettuali sono andate peggiorando (di concentrazione e memoria, ma a me sembra anche le capacità logiche e linguistiche). I risultati scolastici sono meno soddisfacenti e spesso, nonostante abbia studiato, durante i compiti non ricordo quasi nulla.
C'è da dire che non ho mai studiato tanto, ma precendemente mi era sufficiente leggere un paio di volte il materiale per apprendere quasi tutto con un buon rendimento. Ora faccio davvero fatica, leggo qualcosa e non riesco a memorizzare. Studiare sta diventando davvero difficile.
Se per esempio mi viene detto qualcosa, dopo poco fatico a ricordare tutto con precisione.
Devo ammettere che dormo poco (5 ore mediamente, e nel week end 10), perché nel pomeriggio non riesco a concentrarmi bene (questo è sempre stato così) e mi distraggo ed inizio a studiare verso le 10 (di sera stranamente sono sempre stato e sono più produttivo). Non credo che comunque sia il sonno la causa di tutto questo, perché dormivo così poco anche l'anno scorso e quello prima e non avevo alcun problema.
Fisicamente sto bene, con qualche kg di troppo. Le analisi (che risalgono però a quasi un anno fa praticamente) andavano bene, tranne tricliceridi (al limite) e colesterolo un po' alto. Ero inoltre carente di magnesio e per questo ho assunto un integratore, ma non ho rilevato particolari miglioramenti. La mia alimentazione è piuttosto equilibrata, anche se consumo un po' troppi dolci e a volte non riesco a controllarmi.
Da aggiungere vi è che il mio morale è piuttosto basso, un po' per la questione della memoria e i risultati scolastici carenti, un po' per tutti le domande e i problemi filosofico/esistenziali/morali che penso tutti abbiano. Qualche volta, quando ero veramente a terra, ho pensato al suicidio. Non penso per questo di essere depresso.
Che cosa posso fare? Pensavo di rivolgermi a uno specialista in omeopatia.

Saluti
[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Si rivolga ad uno specialista in una displina medica generica o attinente ai sintomi da lei riferiti, cioè psichiatria/neurologia.
Effettivamente, se il medico generico non ha formulato ipotesi di altro tipo, o ha escluso alcune mediante esami di primo livello, non è così strano che i sintomi cognitivo, o l'eccessiva preoccupazione siano i sintomi primi di una fase di alterazione dell'umore (leggi depressione). Anche l'andamento con la ripresa serale è abbastanza indicativo.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
Sono stato dal medico, il quale mi ha prescritto le analisi del sangue e un integratore a base di vitamina B e Maca. Ho cercato in rete ed ho trovato che è un integratore naturale, è sicuro assumerlo? A cosa serve (il medico mi ha detto che è un ricostituente)? Può avere qualche interazione con la caffeina?
[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"ricostituente" è un concetto che si usa nelle sindromi carenziali. Secondo quale diagnosi lei avrebbe carenza di che cosa ?
Ricostituente è un termine generico e privo di significato che si usa per dire che un prodotto ti tira su quando sei debole.
Mi sembra che una diagnosi medica debba essere altro.
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito
52% attività
20% attualità
20% socialità
SIGNA (FI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
> il mio morale è piuttosto basso, un po' per la questione
> della memoria e i risultati scolastici carenti, un po'
> per tutti le domande e i problemi filosofico/esistenziali
> /morali che penso tutti abbiano.

Gentile ragazzo, mi dispiace doverti contraddire, ma non tutti cadono preda di questo tipo di dubbi. Però è vero che se ci sono, quando diventano sufficientemente pressanti e non se ne trova il modo di uscirne, alla lunga possono davvero causare un abbassamento del tono dell'umore.

Perciò credo che dei consulti specialistici siano opportuni, per fare il punto della situazione e per non continuare a trascinarti inutilmente questo disagio.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr. Pacini,
in questo il medico è stato un po' vago: mi ha detto che questo integratore è naturale, senza controindicazioni, e che può essermi utile per la spossatezza e la stanchezza.
Le analisi comunque hanno messo in evidenza solo una lieve carenza di magnesio (che la maca contribuisce ad integrare) e un eccesso di tricliceridi. Il medico mi ha consigliato una dieta meno ricca di zuccheri e grassi, prediligendo frutta e verdura in ogni momento della giornata e di assumere due capsule di questo integratore. Che faccio, lo prendo?
[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Se c'è una carenza di magnesio e si tratta di un integratore a base di magnesio, posso capire. Ma se il magnesio è normale non ha molto senso (una lieve carenza cosa significa ? E' fuori dalla norma o no ?).
Che la dieta serva per abbassare i trigliceridi lo capisco anche questo.
Ma per il resto non vedo una diagnosi, quindi sentire anche un parere diverso.
[#7] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
Si, è inferiore alla norma. Si tratta di un integratore di Maca, una pianta tuberosa che contiene anche magnesio e vitamina B6. Per il momento proverò a prenderlo, poi sentirò anche il parere di un altro medico (mi sono rivolto a un centro privato e il medico che mi ha visitato è specializzato in scienze dell'alimentazione e integrazione).

Saluti
[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Secondo me un parere utile lo può dare un medico di medicina generale o un neurologo. Almeno in base ai sintomi che riferisce. Se si orienta già verso una branca "di trattamento" rischia di ottenere una soluzione non dannosa ma non specifica.
[#9] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio. Vorrei chiederle una cosa: è possibile, a causa dello stress, sentirsi maggiormente stanchi nonostante non ci siano carenze? Cosa è utile fare in questo caso?
[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma di cosa stiamo parlando ? L'ho appena detto sopra che va fatta una diagnosi.