Per persone sane adulte in normopeso si consigliano le percentualizzazioni tipiche del Modello di Alimentazione Mediterranea che, per le sue caratteristiche nutrizionali, viene oggi indicato come il più consigliabile...

Una dieta è equilibrata quando contiene i principi alimentari energetici (glucidi, lipidi e proteine) e non (vitamine, sali minerali e acqua) in quantità da permettere all’organismo il normale e completo espletamento di tutti i suoi processi metabolico-funzionali.

Gli effetti saranno preventivi e terapeutici sull’insorgenza e sullo sviluppo di numerose malattie metaboliche a carattere degenerativo (diabete, arteriosclerosi, iperuricemia, ipertensione, dislipidemie, ecc.) e su quelle di tipo estetico più diffuse (adiposità  localizzate ipertrofiche, cellulite,  smagliature, ipotonia e/o ipotrofie muscolari, rilassamento cutaneo, ecc.)

Per persone sane adulte in normopeso si consigliano le percentualizzazioni tipiche del Modello di Alimentazione Mediterranea che, per le sue caratteristiche nutrizionali, viene oggi indicato come il più consigliabile per prevenire l’instaurarsi delle malattie da benessere.

Infatti, studi e ricerche effettuate negli anni inducono a ritenere la distribuzione sottoriportata come quella più equilibrata possibile:

  • 11-13% dell’energia complessiva deve essere apportata dalle proteine e  precisamente, se è possibile, per 1/3 di origine animale e 2/3 di origine vegetale
  • 28-30% dell’energia complessiva deve essere apportata dai lipidi e precisamente il 6 –  7% circa dai grassi saturi, il 14-16% dai monoinsaturi ed il 6-7% dai poliinsaturi;
  • 58-60% dell’energia complessiva deve essere apportata dai carboidrati e precisamente il 48-50% circa da quelli complessi o polisaccaridi e per l’8-10% circa da quelli semplici mono-disaccaridici solubili.

 

Vitamine

Per garantire, poi, un congruo apporto di vitamine (idrosolubili e liposolubili), sali minerali e fibra (solubile ed insolubile) la dieta deve essere varia e contenere in abbondanza alimenti vegetali crudi, preferibilmente di stagione.

 

Acqua

Infine, la quantità di acqua che un adulto (a temperatura media e sottoposto a normale sudorazione) deve assumere durante la giornata, preferibilmente lontano dai pasti, è di circa 1 ml per kcal introdotta con la dieta o 40-50 ml/die per kg di peso corporeo desiderabile.

L’acqua oltre a mantenere l’equilibrio idrico del corpo rappresenta anche una fonte importante di sali minerali con elevata biodisponibilità.

E’ importante ricordare che non esiste in natura un alimento completo, cioè capace di fornire da solo tutti i nutrienti necessari all’organismo nelle giuste quantità e nei giusti rapporti.
Quindi, per alimentarsi in modo corretto e per mantenere uno standard qualitativo del proprio corpo è indispensabile utilizzare il maggior numero di alimenti, nelle quantità utili al proprio fabbisogno.

 

Bibliografia

  • "La tua dieta": G. Viotti
  • "Livelli di assunzione raccomandati di energia e nutrienti": S.I.N.U. (Società Italiana di Nutrizione Umana)
  • "Prontuario di analisi cliniche e dietologia pratica": P. Bonvicini - G. Sangiorgi Cellini