Come state passando questo tempo in famiglia?

Sentiamo molte mamme e molti papà in difficoltà sulle attività da fare con i propri bambini, perché tutti, in questo periodo, siamo stanchi e affaticati.

Forza pigroni! È il momento di mettersi a tavolino e organizzare le prossime giornate.

Molti di voi staranno pensando che il tempo passa anche troppo velocemente, che più che parlare di un tempo sospeso dovremmo parlare di un tempo caoticotutto il giorno appresso a quaslasi cosa di casa ci sta facendo perdere la ragione. 

Questo accade perchè le vostre giornate non sono strutturate, ma lasciate al caso. Quando non ci sono confini o limiti temporali allora tutto diventa caos e nel caos ci si stanca.


Innanzitutto che voi siate genitori, single, anziani o figli dovete strutturare una vostra giornata tipo, o anche organizzare tutta la settimana. Avere l’”agenda” vuota è di certo un peso ingestibile per la nostra mente e per le nostre emozioni.

Dovete riuscire ad avere un tempo strutturato e uno libero per dar spazio alla creatività e alla tolleranza della frustrazione. Basta dormire fino alle 11 del mattino, i riposini pomeridiani vanno dimezzati, ora sedetevi e prendete foglio e penna!

Come strutturare la settimana

A penna o stampando, create una griglia per la settimana e insieme a chiunque abiti con voi organizzate le varie attività.

Se avete dei bambini piccoli o con disabilità create un calendario visivo, fatto di foto o immagini o usando la CAA!!!

 

Ristoranti

Qualcuno diceva se Maometto non va alla montagna è la montagna che va da Maometto. Bhè i ristoranti sono chiusi ma nulla vi vieta di tematizzare i vostri pasti serali!
Una serata Mc Donalds, Pizza, Cinese, Sushi, o altro potete organizzarla anche voi!

Sarà sufficiente comprare gli ingredienti al supermercato e cucinare secondo lo stile che piace a voi e a tutta la famiglia. Sarà divertente fare il vostro MCHOUSE o la vostra PIZZA CON PATATINE FRITTE, basta che non vi dimentichiate il ketchup!

Se in sette sere, almeno due saranno caratterizzate da una prelibatezza si creerà una simpatica atmosfera di attesa e desiderio.

 

Cinema

E’ vero, non si può andare al cinema... ma possiamo farci aiutare dalle principali piattaforme on line come Netflix, Prime, Infinity, etc.. e proprio come al cinema, scegliete una serata in cui tutta la famiglia si butta sul divano ricoperta di pop corn e guarda un film o un cartone deciso in precedenza. Accendete la tv e buona visione!

 

Gli amici

Nessuno schermo potrà mai sostituire l’abbraccio di un amico, ma siamo in quarantena, non in isolamento, per cui armatevi di cellulare o ancora meglio di computer e organizzate degli incontri.

Fra vostro figlio e i suoi compagni di classe o di sport, fra voi e i vostri genitori o i vostri amici. Fate giocare i bambini fra di loro, inventeranno di certo qualcosa di adatto e voi fatevi un aperitivo in corridoio. 

Non lasciate però che gli incontri dei vostri figli siano così casuali, fate in modo che siano costanti, ad esempio a giorni alternati alla stessa ora. Mantenere una routine sociale per i piccoli è fondamentale.

 

La famiglia

Questo tempo sospeso ci può insegnare a vivere le mura domestiche in un modo diverso. Organizzate di pomeriggio o di sera dei giochi da poter fare insieme in famiglia o da poter fare con gli amici on line.

Volete qualche esempio?

Attraverso uno schermo si può giocare bene al gioco del MIMO, o a INDOVINA LA CANZONE, o a giochi di abilità come TRIVIAL PURSUIT o similari.

Dal vivo invece potete sbizzarrirvi sperando che in casa abbiate qualche gioco in scatola. Se così non fosse non demordete, potete scaricare da internet molte cose. Non lasciate al caso questi momenti di gioco collettivo, pianificateli ad inizio settimana insieme, se prevedono la partecipazioni di amici a distanza contattateli prima e fate in modo di avere in testa già dei giochi proponibili e fattibili.

Se lasciate al caso “quando ci va giochiamo” il rischio è di non farlo mai, quindi calendarizzate!

Oltre al gioco dovete ricordarvi di prendervi cura di voi: sono tantissimi i tutorial su youtube di workout, alzatevi dal divano e iniziate a fare ginnastica. In salone, in camera, in bagno ovunque ci sia spazio, 10 minuti al giorno, per tutti, anche per i vostri amici pelosi.

Fatelo, solo questo vi aiuterà ad arrivare alla sera con la stanchezza giusta, con la corretta produzione di endorfine, con il giusto sudore, e grazie a tutte queste cose dormirete meglio e smaltirete un po’ di quello che avete mangiato.

 

La persona

Penso che la situazione più faticosa, in una famiglia, sia poter avere del tempo per sé.

Essendo i bambini in casa, gestire il loro tempo, quello della casa e il vostro sembra impossibile. Inchiodate il partner per questo, anche se lavora.

Prendersi uno spazio, anche se breve, per sé è ciò che potrà tutelare la vostra salute mentale. Prendersi uno spazio per sé non significa lavare i piatti o sistemare, bensì guardare il soffitto, riposarsi, farsi una passeggiata per le scale, andare a buttare la spazzatura e così via.

 

I bambini

Su di loro potremmo scrivere tantissimo, ma ci limiteremo a dire delle cose essenziali: organizzategli un tempo.

Spero che tutti possano avere la fortuna di continuare la scuola con la didattica distanza, se così non fosse cercate di pretendere dei collegamenti, anche sporadici con la classe e con le maestre.

Il vissuto di abbandono è il primo pensiero di ogni bambino. Fate in modo che tutto ciò che riguarda la scuola sia inquadrato in una fascia oraria specifica della giornata, non lasciate nulla al caso.

È inoltre il momento giusto per aiutare vostro figlio a crescere.

Adattando le richieste in base all’età, date delle responsabilità ai vostri figli: rifare il letto la mattina, mettere a posto le tazze della colazione, scegliere cosa indossare, lavarsi, spazzare a terra, preparare un pasto con i propri genitori (un laboratorio di cucina con papà sarebbe eccezionale!), pulire ogni tanto la propria stanza, dare da bere alle piante o agli amici pelosi se li avete, apparecchiare, sparecchiare.

Tutte queste routine permetteranno a vostro figlio o figlia di crescere e acquisire delle nuove autonomie.

 

Siete ancora incerti o preoccupati sul da farsi?

  • Avete bisogno di curare un calendario più dettagliato per vostro figlio?
  • Avete bisogno di attivtià specifiche per la disabilità di vostro figlio?
  • O di consigli? 

Non esitate a commentare o a scriverci. 

Ci prendiamo cura delle famiglie e dei loro piccoli gnomi, ora più che mai. 

 

I-SPK

Sono la dott.ssa Valentina Colozza e sono la responsabile di "Io Se Posso Komunico", un'associazione di promozione sociale che si occupa di bambini e adolescenti affetti da sindromi rare e non rare con disturbo o assenza del linguaggio parlato. Usiamo la lingua dei segni e strumenti di comunicazione alternativa.

Per approfondire leggi anche http://www.iosepossokomunico.it/corona-virus-figli-e-disabilita-cosa-fare/ nell'articolo è presente un video parlato e in lingua dei segni per i bambini, per speigare cosa è il corona virus!

Il nostro sito: www.iosepossokomunico.it

la nostra pagina facebook: https://www.facebook.com/Iosepossokomunico

la nostra sezione video in Lingua dei Segni http://www.iosepossokomunico.it/double-effect/