Utente 437XXX

Salve Dottori.
Ho già scritto nei mesi scorsi senza riuscire ancora a risolvere il problema.
Sono un ragazzo di 23 anni e come riferito nei precedenti interrogatici soffro per i seguenti problemi (dal novembre/dicembre scorso):
1) bruciore minzione
2) bruciore eiaculazione (colore giallo, consistenza solido-collosa e aderente al pene, con uscita a colata)
3) perdite biancastre appiccicose
4) zona terminale del pene arrossata e dolore al meato uretrale
5) pene ultimamente molto flaccido e pendente verso sinistra, molle specialmente dal solco balano-prepuziale in su, con prepuzio molto poco elastico e che non copre più la parte terminale del pene, che resta sempre scoperta;
6) dolore testicolare specialmente al testicolo destro
7) a periodi dolore e bruciore anale

Sono fidanzato da due anni e mezzo con la mia ragazza di 18 anni (entrambi alla prima relazione e ai primi rapporti). Ho già effettuato spermiocoltura, urinocoltura, tampone uretrale, uroflussogramma registrato e visita presso Un urologo. Ho effettuato come cura una settimana/10 giorni di Bassado col mio medico di base. Con L'urologo invece 10 giorni di Bactrim e 10 giorni di Topster oltre a 2 mesi di Serenoa Repens, per "epididimo destro dolente alla palpazione" e "prostata congesta e dolente alla palpazione". Entrambe le cure senza alcun risultato.
Per questo ora avrò tra un paio di mesi la visita col Dott. ( nome cancellato dallo staff ), col quale mi sono già sentito per email e che, nonostante la negatività degli esami, aspetta lo spermiogramma e sospetta fortemente come ha fatto il mio nuovo medico di base (non quello presso cui ho fatto la cura iniziale) un'infezione da Clamydia. Mi consiglia di venire da lei ad ottobre avendo già fatto anche lo Spermiogramma?
Alla luce degli esami fatti tutti negativi e in virtù dei sintomi, dell'età e del fatto che spesso la Clamydia si nasconde vi pare che sia probabile che l'abbia contratta? Ho letto che spesso i tamponi uretrali e la spermiocoltura risultano negativi, ma il dott diagonostixa una Clamydia da un incrocio degli esami e dai valori dello Spermiogramma. Un cordiale saluto.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore
una urinocoltura, SPERMIOCOLTURA con la specifuica ricerca della clamidia magari in PCR potrebbe risolvere il suo dubbio.
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org