Utente 405XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 25 anni, e sto con la mia ragazza da 2 anni.
Sin dall'inizio ho riscontrato di frequente episodi di eiaculazione precoce (nonostante lei non me lo abbia MAI fatto pesare, anzi, ha sempre fatto di tutto per mettermi a mio agio). Ho l'impressione che appena indosso il preservativo, sento il bisogno di eiaculare, e dopo una decina di spinte mi capita di non riuscire più a trattenermi.

Così ho provato i preservativi ritardanti della Control, e devo dire che hanno attenuato notevolmente il problema (il rapporto riesce a durare per un tempo "accettabile" per entrambi, ovvero circa 10-15 minuti). Ho sempre cercato di non usare soltanto i preservativi ritardanti, per il timore di diventarne "assuefatto" e non sentirne più il beneficio. Tuttavia, ogni volta che riprovo con quelli normali, al primo rapporto, il problema si ripresenta. Già al secondo rapporto di fila, con quelli normali riesco a controllare abbastanza bene l'eiaculazione, ma alla prima non c'è verso: più di 10-20 spinte non riesco proprio a darle.

La domanda è questa: abusare di profilattici ritardanti può avere ripercussioni negative in futuro? E di che tipo? Oppure posso continuare tranquillamente così?

Grazie in anticipo per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

l'uso di profilattici ritardanti le copre parzialmente il problema di eiaculazione precoce, mentre esistono terapie che possono migliorarle in modo permanete questa problematica che colpisce circa il 40% dei maschi in attività, il consiglio è di confrontarsi con lo specialista per impostare un percorso terapeutico che risolva definitivamente il suo problema.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Ma "parzialmente" in che senso?

Cioè il mio obiettivo non è quello di durare ore, a noi piacciono rapporti che durino "il giusto".

Con i preservativi ritardanti posso dire che il problema è praticamente risolto, il dubbio è se l'effetto benefico andrà diminuendo con il tempo, se ci sono altri effetti negativi, oppure se posso continuare così, magari continuando ad alternare un po' meno frequentemente con quelli normali.

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
parzialmente perché è solo momentaneo all'uso del profilattico che rende il rapporto meno naturale e spontaneo, tuttavia se l'uso del profilattico ritardante è di suo gradimento questo nel tempo potrebbe ridurre la sua azione e nel frattempo potrebbe dare reazioni irritanti a livello della mucosa del glande.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it