Utente 398XXX
Buongiorno,
mi è stata diagnosticata mesi fa la malattia di LaPeyronie (a 1/3 prossimale, placca calcifica di 1,54 x 2,02 cm., restringimento a clessidra ). Attualmente la situazione si è stabilizzata con un incurvamento di circa 30°, situazione che non mi comporta particolari problemi per quanto riguarda la mia vita sessuale, nè particolari dolori.
Ho letto ieri di questo studio (link sotto) effettuato da ricercatori dell'American Society for Reproductive Medicine di Houston, in Texas, dal quale sembra che le persone affette da questa malattia abbiano un'elevata probabilità di contrarre alcuni tipi di tumore.
Vorrei chiedervi:
1) se questo studio è attendibile o no
2) se si, a quali screening ha senso sottoporsi per prevenire eventuali patologie
3) è possibile pianificare tali screening in una struttura pubblica
4) qual' è, in questo caso, la specializzazione medica di riferimento a cui eventualmente rivolgersi.

http://www.dailymail.co.uk/health/article-5042071/Having-curved-penis-brings-higher-risk-cancer.html?ito=social-facebook

Grazie dell'attenzione
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Credo che abbia letto male. Non è presente al momento alcuna correlazione. Probabilmente si è confuso poiché quell istituto sostiene la natura tumore/simile del Peyronie e non a torto, anche se degenerazione maligna mai vists
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 398XXX

Gent. Dottore,
non credo di aver capito male, lo studio citato dice che
chi è affetto dalla malattia di La Peyronie ha elevate probalilità di contarre tumori al testicolo 40% e allo stomaco 29% e melanomi 40%.
Riporto sotto la sintesi tratta da Fertility and Sterility

Grazie


http://www.fertstert.org/article/S0015-0282(17)30651-9/fulltext

Peyronie′s disease (PD) is inherited in autosomal dominant fashion in a subset of men. Recent work examining genetic risk factors identified genes involved in human carcinogenesis. Here, we examine the risk of cancer among a large sample of men with PD.
Design

Retrospective cohort study.
Materials and Methods

We analyzed subjects contained within the Truven Health MarketScan claims database from 2007 to 2014. This U.S. database provides information of insurance claims filed for the care of privately-insured individuals with employment-based insurance through a participating employer. Men with PD or erectile dysfunction (ED) were identified through diagnosis (ICD-9) codes. An age and follow-up time matched control cohort of men was also created. The incidence of cancer was compared among each group utilizing a Cox regression model.
Results

In all, 48,423 men with PD, 1,177,428 with ED, and 484,230 controls were identified. The mean(SD) age among men with PD was 49.8(9.4) years, among men with ED was 48.4(9.8) years, and among controls was 49.8(9.4) years. Mean follow-up with each group was 4.5(2.0), 4.3(2.0), and 4.4(2.1) years for men with PD, ED, and controls, respectively with over 7 million total years of follow up. Men with ED had higher rates of obesity, hypertension, hyperlipidemia, smoking, or diabetes compared to men with PD and age matched controls. An increased risk of stomach cancer (HR 1.43, 95% CI 1.02-2.00), melanoma (HR 1.19, 95% CI 1.02-1.38), testis cancer (HR 1.39, 95% CI 1.05-1.84), and all cancer (HR 1.10, 95% CI 1.06-1.14) was identified among men with PD when compared with men with ED.
Conclusions

Men with PD have an increased risk of developing cancer, suggesting a possible common etiology between PD and cancer development, supporting recent genetic findings. As this is the first study to demonstrate a higher risk of cancer among men with PD, future research should focus on confirming these associations and elucidating pathways between PD and cancer. Moreover, additional follow-up of men with PD after diagnosis and treatment of PD may be warranted.

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ok è un riassinto presentato a congresso. Non ho conoscenza di nulla di simile, Ho seri dubbi: non ho mai visto una cosa del genere.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 398XXX

Grazie Dottore,
mi rassicura la sua risposta perchè quei dati erano oggettivamente allarmanti.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
I riassunti presentati a congresso di solito vengono poco presi in considerazione: poiché si paga per presentare. Noi si fa riferimento ad articoli in esteso di 2000 o 3000 parole
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 398XXX

Quindi ha senso dimenticarsi di averlo letto?
Grazie
ancora