Utente 470XXX
Salve,

Da un po' di anni ho una certa difficoltà ad avere erezioni valide, se non sporadicamente o con ausilio degli inibitori PDE5.

Anche le erezioni spontanee ed i durelli improvvisi non sono più gli stessi.

Tuttavia ho notato che, dormendo sul divano con le gambe sollevate, in particolare quella sinistra, riesco ad avere i durelli che da supino non ho e, addirittura, dormendo in questa posizione, se mi sveglio per far pipi, mi ritrovo con le erezioni notturne di un tempo.

Inoltre, ho notato che contraendo i quadricipiti durante l'atto di masturbazione, il pene si contrae di riflesso a sua volta migliorando la consistenza (per poi ritornare allo stato semi-rigido che ormai lo contraddistingue.

Il mio andrologo non mi ha saputo dare spiegazioni.

Un indirizzo terapeutico voi me lo sapreste dare? Magari un cardiologo?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

la contrazione di certi gruppi muscolari del bacino ha ripercussioni sul sistema venoso pelvico con ripercussioni su chi abbia una disfunzione veno occlusiva cavernosa
faccia un esame rigiscan
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 470XXX

Salve Dottore,
Grazie mille innanzitutto,

La prendo volentieri in considerazione,

Le chiedo, tuttavia, ma aldilà del rigiscan, il cui esito, ancorchè quantificabile strumentalmente, mi pare scontato (nel senso che comunque mi sveglio 2/3 volte ogni notte e comunque noto lo stato di tumescenza, soltanto una notte ho avuto erezione valida senza ausilio di PDE5, qualche settimana fa)

, come si potrebbe invece investigare sul pavimento pelvico e gli altri gruppi muscolari potenzialmente coinvolti? Esercizi addominali in stile militare? :)

Fermo restando che il Rigiscan la farò non appena possibile (anche se costa l'iradiddio, immagino).

Cari saluti a Lei e tutto lo staff.

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
l'esame rigiscan valuta le erezioni nel corso del sonno non quelle che lei nota al risveglio
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 470XXX

Si, intendevo che comunque, svegliandomi all'improvviso nel cuore della notte, comunque sento l'erezione (che c'è, sebbene oramai non come in passato, quindi era per forza in corso una erezione notturna prima del risveglio).

Comunque, considerato il discorso della postura delle gambe (aggiungerei anche che dormendo con il materasso soffice l'erezione al risveglio notturno è di gran lunga migliore, segno che magari i miei annosi problemi alla schiena e bacino, giocano un ruolo, nel complesso).

In merito si sente di consigliarmi qualcosa? Ortopedico, posturologo, fisiatra, una figura complementare all'andrologo, il quale si ferma per forza di cose agli organi genitali e non va oltre..non saprei...