Utente 372XXX
Gentili Dottori,


sono un ragazzo di 30 anni.
Avrei bisogno di un parere riguardante i risultati dello spermiogramma eseguito, delucidazoini sul significato di alcuni valori anomali di motilità e morfologia.
Inoltre se l'esame microscopico, cosí come i valori fuori norma, possono essere giustificati da una prostatite cronica di cui soffro da diversi anni.
Riporto i risultati:

VALORI DI RIFERIMENTO
CARATTERI FISICI
-Volume: 2.7 ml
-Colore: bianco-grigiastro
-Aspetto: torbido
-Odore: sui generis
-Fluidificazoine: completa 30 min.
-Viscosità: normale
-pH 8.0 7.5-8.5

ESAME MICROSCOPICO
-Numero nemaspermi: 57.840 ul 30.000-100.000
-Motilità totale 45 % >40%
TIPO DI MOTILITA' a 1h
-progressiva (grado a) 11% >25% del totale
-progressiva lenta (grado b) 7%

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la prostata secerne il 50% circa del plasma seminale che veicola gli spermatozoi.Va da se, quindi,che una prostatite possa incidere sulla motilità spermatica.Ne parli con l'andrologo di riferimento.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 372XXX

Grazie per la sua risposta.
Saluti.

[#3] dopo  
Utente 372XXX

Gentili dottori,

vorrei porre un'ulteriore domanda.

Con esito spermiocultura negativo, ha senso intraprendere una terapia antibiotica con Fidato iniezioni intramuscolari, più Topster supposte per 10gg per curare la prostatite cronica?

Ci tengo a precisare che questa cura mi è stata prescritta da un urologo, che ho visitato per la prostatite, ed è antecedente ai risultati degli esami (spermiogramma e spermiocoltura) che ho eseguito di mia iniziativa qualche giorno dopo la visita.

Purtroppo non mi è possibile ritornare dallo stesso medico e aggiornalo con gli esiti (che tra l'altro non mi sono stati richiesti) per problemi di distanza.

Ho solo il dubbio che la terapia antibiotica, alla luce della spermiocoltura negativa, sia inutile o peggio controproducente.
Potreste chiarirmi questo dubbio?
Grazie