Utente 462XXX
Buongiorno, cercherò di essere breve.

Breve premessa:

Sono stato operato circa 1 mese e mezzo fa per varicocele di II grado che mi aveva causato ipotrofia testicolare sx (6,5cc). Spermiogramma "normospermia" ma con valori ai limiti bassi. Esami ormonali dove si evince FSH 7,9 e testosterone limiti bassi, il resto tutto ok (prolattina estradiolo ecc). Ho 34 anni e una compagna di 26.

Ad oggi testicolo non mi da grossi fastidi e non mi crea dolore. Operazione avvenuta tramite scleroembolizzazione, il chirurgo ci ha messo un po' più del solito perchè faticava a trovare la vena, ma si è concluso tutto come da programma.
Oltre ai sicuri risvolti psicologici positivi (sono molto più sereno) sto constatando che le mie eiaculazioni sono significativamente migliorate sia in quantità che in qualità. Per quanto riguarda lo sperma, lo vedo cambiato: sembra essere più bianco e più denso, oltre che di quantità decisamente maggiore rispetto a prima dell'intervento.

La domanda è: sono possibili questi miglioramenti e c'è possibilità che lo sperma sia già rivitalizzato in qualche modo? A breve farò nuovo spermiogramma di controllo e ve lo sottoporrò in questa sede.

Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

a volte, nei casi più fortunati, il miglioramento si ha già nei primi tre mesi dall'intervento.

Sotto l'indicazione del suo andrologo ora faccia un esame del liquido seminale e poi, se lo desidera, ce lo comunichi.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Quindi questo cambiamento che sto notando può essere di buon auspicio? Mi spiego meglio: migliore qualità di un eventuale spermiogramma può essere associata ad un migliore aspetto dell'eiaculazione?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si perda in un bicchiere d'acqua e ora faccia un esame del liquido seminale lo comunichi al suo andrologo e poi, se lo desidera, ce lo riporti pure a noi.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com