Utente 500XXX
Salve,
A mio marito è stata diagnosticata lo scorso anno una severa oligoastenoteratozoospermia, è un varicocele di quarto grado , in più è molto in sovrappeso .
Il 15dicembre 2017 è stato operato di varicocele , lamentava dolori sicche senZa attendere i tre/ sei mesi per il controllo , a febbraio fa un ecodoppler testicolare , in cui scopriamo che il varicocele ancora c è ma di secondo grado . Non abbiamo più effettuato controlli ecografici da allora, può essere diminuito ? O ormai resta di secondo grado?
Inoltre , a maggio abbiamo fatto un icsi , il cui esito dello spermiogramma è stato disastroso , come i precedenti , riporto quanto scritto sul referto : data 30 aprile 2018
Volume 2 ml
Spermatozoi concentrazione 2 milioni per ml
Motilità progressiva 30 per cento

Il 3 luglio 2018 ha fatto un altro spermiogramma il cui risultato è stato questo :
Volume 2,3
Spermatozoi per ml 20 milioni
Per eiaculato 46 milioni
Motilità progressiva 30 per cento
Ho parlato anche con la dottoressa che ha analizzato il liquido che sostiene di averlo letto correttamente, mi chiedo se è possibile questo miglioramento dopo sei mesi dall operazione e dopo un mese dall
Inzio della dieta di mio marito che L ha portato a perdere più di dieci chili ( da 104 a 92).
E se con questo liquido seminale sia possibile sperare in una gravidanza naturale ?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

se fatta in laboratorio aggiornato e dedicato questo è un esame che dimostrerebbe che l'intervento ha avuto per suo marito un esito positivo.

Detto questo, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 500XXX

grazie per la risposta,
noi veniamo da un icsi, percorso che per me e stato molto difficile perché non l ho mai accettato e che ho trovato molto pesante, ma che ho fatto perché non c era stata data altra alternativa, anche se mio marito non ha nessun problema genetico e io di nessun tipo.
Ci diedero con i tentativi naturali una percentuale di riuscita del 1 per cento, quindi direi abbastanza irrealistica, quindi volevo sapere se ora abbiamo qualche possibilità più concreta di riuscire anche naturalmente.
la ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, è una possibilità che non si può escludere.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com