Utente 183XXX
Egregi,
vi scrivo per sapere che tipo di esami potrebbe eseguire mio marito di fronte ad una situazione di poliabortività (3 as entro la 6w)

Oramai è un calvario che ci posrtiamo dietro da circa 3 anni. Tutti i medici dove sono stata hanno fatto numerosi esami solo a me, mentre al marito solo un miserio spermiogramma in tutto questo tempo. Il risultato era nella norma per questo non i è indagato più a fondo.

Dal canto mio, mi hanno ovviamente rivoltata come un calzino.
Ho tanti piccoli problemi che formano un gigante:
Tiroide di Hashimoto (ma funziona correttamente, niente anticorpi e ormoni nella norma)
Trombofilia (mi hanno dato da fare eparina dal positivo)
Predisposizione al diabete (prendo inositolo due volte al di)
piccolo mioma 1.5 cm sottosieroso all'utero (assumo progesterone 10 gg ogni ciclo e vitamina D)
mthfr in eterozigosi (assumo acido folico nella forma attiva ad alto dosaggio)

ultima gravidanza, nonostante eparina si è interrotta ad una settimana di ritardo.. chiedo a voi, sarebbe il caso di indagare su mio marito?
grazie mille
Federica

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Sicuramente l'uomo va valutato! avete fatto una valutazione andrologica?
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#2] dopo  
Utente 183XXX

Buongiorno dottore, grazie per la risposta.
Non abbiamo fatto nessun esame per quanto riguarda il lato maschile. Solo un semplice spermiogramma!
Cosa ci consiglierebbe?

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Innanzitutto una valutazione andrologica: colloquio clinico, visita ed ecografia. Sarà poi l'Andrologo cui farete riferimento a dirvi se ha identificato fattori rischio specifici, o se ritiene di dover fare ulteriori accertamenti oltre all'assetto ormonale (ad esempio test di frammentazione, decondensazione, eccetera...)
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#4] dopo  
Utente 183XXX

La ringrazio della celere risposta!
Procederemo secondo suggerimento

Cordiali saluti