Utente 504XXX
Salve a tutti,
So che quello che sto per chiedere forse é sbagliato, ma prima vi espongo il mio problema.
Sono andato dall'urologo e mi ha diagnosticato un frenulo breve.

Premetto che a pene moscio riesco a scappellare molto facilmente.
Quando tiro giù il prepuzio da pene moscio, mi stringe un attimo in glande, ma non in modo eccessivo e senza nessun tipo di dolore. Inoltre la Corona del glande e un po' violacea. Il dottore ha detto appunto, che è a causa del frenulo corto, ma volevo domandare se magari c'entra qualcosa come magari una parafimosi, e quindi magari è anche per quello che mi stringe? O questo si risolverà semplicente con una frenuloplastica?


Mentre col pene eretto non riesco a "scappellarlo per niente, arrivo più o meno a metà. È come se vedessi che il glande è troppo grande/gonfio per tirare giù il prepuzio. Anche questo si risolverà semplicemente con una frenuloplastica, perché è come se vedessi un rigonfiamento quando provo a scappellarlo e la cosa mi preoccupa un po'

Il dottore ha detto semplicemente che si tratta di frenulo breve e che non mi devo preoccupare ed è molto facile da curare.

Quindi, quello che vorrei chiedere io, è se esiste un portale dove poter vedere peni aventi problemi di parafimosi o se potete inviarmi link di immagini con peni aventi parafimosi, per confrontarlo con il mio, ma so che forse non si può.

Concludo comunque che mi fido del dottore che mi ha visitato.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

“si fidi del dottore che l'ha visitato” ; non esistono “portali seri dove poter vedere peni aventi problemi di parafimosi o ... link di immagini con peni aventi parafimosi, per confrontarlo con il suo...”.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com