Utente 426XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 25 anni in lista d'attesa per un intervento di corporoplastica (nesbit) per un recurvatum ventrale congenito >30°. il procedimento utilizzato (come spiegato dal mio andrologo) consiste nel mettere dei ''tiranti'' per raddrizzare la curva e che questi tiranti sono dei punti permanenti non riassorbibili. mi ha rassicurato su quelli che erano i miei dubbi, ma prima di farmi operare vorrei avere anche altri pareri.

-Questi punti possono durare a vita o dovrò rioperarmi prima o poi?
-Al tatto sentirò questi punti per sempre o solo inizialmente?
-Questi punti possono provocarmi anche in futuro dolore o provocarlo alla mia partner?
-Quante possibilità ci sono che possano rompersi? dovrò fare attenzione durante i rapporti per sempre?
-Nel caso si rompessero quali sarebbero le conseguenze e quali le possibili soluzioni?

Vi ringrazio in anticipo per le possibili risposte
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gent.mo utente

capisco i suoi dubbi tuttavia come per qualsiasi intervento chirurgico possono essere presenti degli effetti collaterali o complicazioni che dipendono in primis dal chirurgo e quindi dalla tecnica utilizzata e nel suo caso dal tipo di sutura e dal tipo di filo utilizzato e comunque solo attraverso un chiaro e semplice confronto con il chirurgo e dopo aver firmato il consenso informato lo stesso potrà procedere.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta innanzitutto. quello che mi preme di più è sapere se questi punti permanenti, al di là di possibili complicazioni, verranno in qualche modo ''inglobati'' dal tessuto (se toccandoli dopo anni sentirò delle piccole ''palline'' o delle ''palline'' abbastanza grandi per dirla molto semplicemente)

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
se l'intervento sarà eseguito a regola d'arte i punti verranno "inglobati" poichè si formerà una leggera fibrosi e quindi non saranno percepibili.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore, in effetti questo è un aspetto che è utile che chiarisca in dettaglio preoperatoriamente con chi la opererà. I punti non riassorbibili solitamente sono in nylon o materiale simile; a seconda della tecnica utilizzata è possibile percepirli o meno sotto la cute. La tecnica con "nodo introflettente" dà maggiori garanzie che il nodo possa non essere percepito al tatto.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it