Utente 509XXX
Salve dottori,
Ho 25 anni e ho usato sostanze anabolizzanti, interrotto il ciclo ho eseguito un post terapia a base di gonasi, ho effettuato esami del sangue e risulta così:
Testosterone 2.18 ng/mL
FSH <0.05
Volevo chiederle come dovrei comportarmi per poter far tornare i miei valori alla normalità, in precedenza mi feci convincere da un preparatore a migliorare le mie qualità fisiche e performance così! Mi fú detto che questi valori dopo la sospensione avrebbero ripreso il corretto funzionamento e ripresa dei valori a distanza di qualche mese post terapie, nell'ultima ho effettuato 500mg di testoviron e 500mg di trenbolone enantato con l'aggiunta dello stanozolo sempre iniettabile, ho interrotto la terapia in quanto sosteneva di dover aumentare ancora le dosi, e ho deciso di effettuare controlli e di voler smettere per rientrare nella normalità in quanto sotto queste sostanze mi rendevo conto di non essere normale ecco.
Ho notato tutt'ora un calo della libido, le prime settimane sentivo anche stanchezza e mancanza di appetito ora a distanza di un mese dalla sospensione totale noto un miglioramento in appetito e aumento della libido ma chiaramente non come sotto effetti di sostanze in cui era praticamente perenne la voglia sia di mangiare che di attrazione sessuale..
Vi chiedo gentilmente un parere se possibile e vi ringrazio per la vostra disponibilità, mi son reso conto di mettere prima la mia salute dello sport e di avere uno stile di vita normale!

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il nostro parere è quello di non pasticciarsi più e di permettere così che il suo asse ipotalamo-ipofisi-testicolare riprenda il suo normale e fisiologico ritmo di attività.

Purtroppo è un discorso complesso ma molti ragazzi, con le stesse pericolose indicazioni da lei ricevute, rischiano di avere importanti problemi sulla sfera sessuale e soprattutto danni, a volte permanenti, sulla loro fertilità.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com