Utente 512XXX
Salve, vorrei avere dei chiarimenti riguardo agli esami da fare per HPV per quanto riguarda l'uomo.
A seguito della mia positività ad HPV ai ceppi 31,39 e 51 e successivo test HPV/mrna positivo con presenza di attività virale, il mio compagno ha eseguito il test HPV/dna risultato positivo al ceppo 61. La mia ginecologa ha consigliato di procedere con una peniscopia. Mi chiedo, tuttavia, se sia giusto procedere con la peniscopia dopo aver già appurato la positività all'HPV. Inoltre, durante la peniscopia, se venisse riscontrata qualche anomalia, come si deve procedere? Nel mio caso, ad esempio,dopo colposcopia dovrò effettuare una leep. Per il mio compagno, invece, quale sarà il prossimo step?
Vi ringrazio in anticipo per l'eventuale risposta.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve
la peniscopia è utile per determinare la presenza di eventuali condilomi che sono sede di replicazione del virus. La loro eliminazione diminuisce la carica infettante e, si presume, sia utile alla guarigione. Abbassare la carica virale aiuta il sistema immunitario ad aver ragione del virus.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net