Utente 516XXX
Salve sono quel ragazzo che aveva scritto perche avevo subito un trauma da schiacciamento laterale del pene in erezione
Dopo 10 giorni dal trauma prima non sapevo di averlo avuto,ho fatto una ecografia che rivelava un lieve ispessimento della tonica albugine sul 3 prossimale e della radice peniena
Mi era stato detto che non era niente di grave ora a distanza di 2 mesi il pene in circonferenza sta cambiando,e presente una curvatura dovuta penso al trauma perche appunto non ho fibrosi ne placche ,ma dalle ecografie non si rileva fibrosi o placche
Quindi chiedo a voi,mi e stato detto che questa deformazione potrebbe essere temporania dovuta al trauma causato da edema interno,sto assumendo integratori e per un mese e mezzo ho preso antiinfiammatori...
L'unico miglioramento e che nel primo mese del trauma il pene era veramente mollo in erezione e gonfio ora invece sembra essere migliorato...
Quello che non mi spiego e che i primi 4 giorni dopo il trauma non avevo ematomi,ecchimosi..niente di niente,infatti ho avuto anche un rapporto dove il pene e in erezione come al solito..e dopo 2 settimane e incominciato il calvario...pene di colore diverso sul giallognolo ,dolori pelvici e cruretali,pene stranamente rigido a riposo
Quindi puo essere che tutti i sintomi che sto avendo ancora sia dovuto allinfiammazione?
La penultima ecografia mi era stato detto che la tunica del corpo cavernoso di destra era ormai tornato alla normalita.
Mi continiano a dire di non guardare il pene in qiesto momento di avere rapporti per aiutare la guarigione,e di non preoccuparmi troppo che se avessi lesioni di grave entita si sarebbero gia viste di tempo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua tutte le indicazioni già ricevute in diretta; per l'ansia e lo stress causato da questa problematica in alcuni casi può essere utile anche un consulto psicologico.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 516XXX

Ma lei ha gia visto casi come il mio guarire? Casi dove non c'era fibrosi o placche riuscire a guarire dopo mesi di cure?
E vero che ci vogliono anche 5 mesi fino ad un anno per guarire completamente?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#4] dopo  
Utente 516XXX

Quindi il fatto che dopo 10 giorni dal trauma con una ecografia basale non si era rilevato nessuna lesione grave ma solo un lieve ispessimento da edema postcontusiva mi deve fare stare tranquillo?
E che vede ,vedere il mio pene diverso in circonferenza e consistenza,e sentire cose all'interno del pene che prima non sentivo mi fa preoccupare.
E io ora le chiedo ,il fatto che le eco fatte basali fino ad ora non hanno rilevato fibrosi o placche,mi deve far stare sereno?

Come fa un edema provocarmi queste cose,e vero che sono conseguenze temporane dovute al trauma come mi dicono?

Lei cosa consigliava ai suoi pazienti che come me ,riscontravano queste alterazioni?
Perché sto leggendo di casi come i miei con sintomi uguali..che avevano cose gravi come fibrosi placche...e io dottore ho paura di averle.
Perche fino al mese prossimo non posso fare dinamiche..e ho davvero paura della diagnosi che mi diranno.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se le valutazioni ecografiche, fatte fino ad ora, non hanno messo in rilievo nulla di significativo bene non allarmarsi inutilmente e mettere il carro davanti ai buoi; segua sempre le indicazioni che riceverà in diretta dallo specialista di riferimento che la sta seguendo passo dopo passo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 516XXX

La ringrazio,quindi dopo 2 mesi dal trauma e normale che io veda il pene in erezione diverso da prima?
E un altra cosa,il fatto che ora non ho reazione fibrotiche,mi puo far pensare che il mio corpo stia guarendo senza la reazione dei fibroblasti? Xk ho letto che solo le persone predisposte possono avere queste reazione.
Solo per sapere ,come mai ci vuole quasi un anno addirittura per far si che ritorni nella norma?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci vuole quasi un anno addirittura per far si che tutto ritorni nella norma perché molti processi infiammatori hanno questa caratteristica e la loro risoluzione richiede tempi lunghi.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 516XXX

Spero di guarire senza reazioni
Domanda io il trauma l'ho avuto 2 mesi fa,fra un mese ho la dinamica,lei dice di aspettare?
E scusi le domande,ma una contusione a differenza di una lesione (perche dalla prima eco ledema era il risultato di un trauma postcontusivo) perche se avessi avuto lesioni le avrebbero viste anche dopo una settimana giusto?
e piu grave o meno?

Ultima domanda,io quindi ora non devo guardare com'è il pene ,xk tutto quello che sento e vedo puo essere tutto frutto del trauma e quindi per ora e tutto temporaneo derivato dalla contusione?

Scusi tutte le domande ma come sa le visite durano un massimo di 15 20 minuti e parlare e chiedere chiarimenti mi rasserena un po

[#9] dopo  
Utente 516XXX

E scusi se le chiedo ,ma lei ha mai avuto pazienti che come me lamentavano di una strana rigidita a pene flaccido (penso dovuto allinfiammazione) per poi guarire nei tempi da lei citati?
Anche loro lamentavano sintomi simili ai miei? So che ognuno e diverso dottore ma sapere se qualcuno e guarito anche in tempi lunghi mi rasserena perche come sa ,anche fosse una banale infiammazione dovuta dal trauma,spaventa molto questa cosa,poi leggere di fibrosi,placche,non rassicura molto. Anche se so che essendo giovane e aver preso gia dalle prime settimane il farmaco datomi gia una buona cosa per evitare la fibrosi.

[#10] dopo  
Utente 516XXX

E per caso il fatto che ho prurito da quando prendo i medicinali alla zona genitale,pene e intorno al perineo con esami coltura negativi,puo essere sinonimo di guarigione dal trauma?
Se si questo prurito quanto puo durare?
Perche vede di dolori e da una settimana circa che si stanno attenuando e piu spariscono piu sento prurito e non capisco se sono sinonimi di miglioramenti o peggioramenti.

[#11] dopo  
Utente 516XXX

La prego puo rispondere ?

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

pone purtroppo questioni e quesiti troppo specifici che non hanno la possibilità, almeno da questa postazione, di una risposta corretta e mirata; bene risentire ora in diretta sempre il suo medico di famiglia o il suo specialista di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 516XXX

Le chiedo solo una cosa,mi hanno detto che al momento non vedendo reazioni fibrotiche nelle ecografie,il fatto che io veda deformità e consistenza diversa da prima,e dovuto alla infiammazione della tunica albuginea che probabilmente in certe zone ha perso elasticità temporaneamente per via del trauma e infiammazione,quindi in quelle zone fa fatica ad espandersi e quindi i corpi cavernosi fanno fatica a gonfiarsi e tenersi tesi.
Le chiedo solo se queste cose dette dal medico possono essere condivisibili?

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Anche questa è un'ipotesi eziologica da prendere in considerazione.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 516XXX

E ce possibilità di guarire? Lei ha mai visto pazienti con sintomi simili,in tempi anche lunghi ritornare ad avere una bella erezione? Nel senso di guarire?
2 mesi per un trauma al pene sono ancora pochi per la ristabilizzazione dei tessuti vero?

[#16] dopo  
Utente 516XXX

Perché le spiego,i primi 20 giorni avevo il pene che in erezione era proprio gonfio e molle,ora a distanza di 2 mesi il pene risulta piu uniforme e meno gommoso da prima.
Questo e sintomo guarigione? Perché il medico ha detto che se avessi avuto traumi gravi,avrei ancora il pene gonfissimo e mollo.
E mi ha detto che gia questo fatto che il pene ha ripreso una parte di normalità deve farmi stare positivo.
Che sono giovane e la fibrosi e un evento raro alla mia età ,che gia il fatto che in 2 mesi non si e vista reazione fibrotica e che la consistenza e migliorata mi deve tranquillizzare.
Che i sintomi di una fibrosi posso essere scambiati da una infiammazione della tunica che deve ancora stabilizzarsi.
Perché vede su questo sito ho letto di traumi che hanno portato a fibrosi placche..però in teoria passati gia 2 mesi senza reazione ,vuol dire che i farmaci assunti stiano facendo un buon effetto?

[#17] dopo  
Utente 516XXX

Mi scusi se le rompo ancora le scatele,leggendo su internet ho letto che la fibrosi e una evoluzione del collagene che si crea dove ce stato versamento di sangue interno al pene,le volevo chiedere ,siccome che dopo 2 mesi le ecografie basali non hanno rilevato ispessimenti fibrotici. Quindi se ci fosse il collagene e rimasto tale,grazie alle sostanze antiossidanti e antiinfiammatorie che sto prendendo,ho buone possibilita che la malattia non si manifesti e che il collagene formatosi pian piano regredisca? (perche ho letto che se presa in tempo la reazione fibrotica non si forma e se si forma e reversibile )
e questo che si intende per guarire da un trauma?
Perché come da lei confermato se avessi reaziono fibrotiche si vedrebbero nelle ecografie e da quello che so il collagene invece e difficile da rilevare.
Glielo chiedo perche sto leggendo in questo sito di persone che hanno i miei stessi sintomi,xo loro nelle ecografie c'erano ispessimenti fibrotici.
Perché piu leggo piu ho paura di avere la fibrosi. E vorrei solo sapere se ci sono stati casi come i miei ,che parlavano di fastidi durante l'erezione con erezione strana di circonferenza ,guarire perché erano riusciti ad agire in tempo.
Perché anche sapere che gente e guarita mi farebbe stare piu sereno.

[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Stia sereno, segua le indicazioni ricevute e si allontani da internet!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#19] dopo  
Utente 516XXX

E che vedere il proprio pene sia in erezione che in flaccidita diverso da prima fa pensare a brutte cose.
Siccome che lei sembra essere un esperto anche se so che non mi ha visitato,ma secondo lei dalla esperienza che ha,se nelle ecografie basali non si rilevano reazioni fibrotiche e edema che avevo e si e assorbito nel giro di un mese
Cosa potrebbe causare sintomi pressoché simili ad una fibrosi? Come ridotta circonferenza e consistenza del pene? E fastidio durante la tumescenza?
So che solo una visita diretta puo dare accertamenti.
Però mi piacerebbe sapere da lei dei pareri.
So che in assenza di fibrosi devo stare tranquillo che se ci fosse stato qualcosa lo avrebbero gia visto.

[#20] dopo  
Utente 516XXX

Io non ci capisco piu niente dottore,le ecografir basali hanno riferito che edema si e riassorbito e la tunica e tornata normale...ma i sintomi ,dolori eccc persistono..ma i medici continuano a dirmi che e dovuta alla infiammazione di stare tranquillo ,di non pensare alla consistenza del pene in flaccidota in erezione ,ai dolori,alla circonferenza del pene ridotta... Chr in assensa di fibrosi nelle ecografie..sono tutti sintomi infiammatori che spariranno nel tempo.. E io non so piu se crederci o no...
E continuano a dirmi che se ci fosse stata la fibrosi si sarebbe gia vista nelle prime 6 settimane

[#21] dopo  
Utente 516XXX

Le chiedo una cosa dottore,lasciando stare che dopo il trauma il pene sia cambiato in flaccidita che in erezione,il fatto che dopo 2 mesi dal trauma il pene in flaccidita anche se piu duro del solito riesco a tirarlo e quindi e rimasto abbastanza elastico e un fatto positivo?
Poi una domanda e vero che le ecografie basali servono per vedere tracce fibrotiche inveve le dinamiche per valutare placche e arterie?