Utente 506XXX
Salve a tutti,

qualche mese fa mi è stata diagnosticata una epididimite al testicolo sinistro opportunamente curata e che a quanto pare non mi da più fastidi dato che il testicolo è tornata alla sua dimensione originale.
Mi fu diagnosticato un varicocele leggero di primo grado eseguendo un ecocolordoppler e per 2/3 mesi non ho avuto più alcun tipo di doloretto.

Da un po' di tempo a questa parte però, è tornato un po' di fastidio al testicolo sinistro ed effettuando l'autopalpazione noto che sulla parte interna del testicolo (per intenderci la parte lunga del testicolo verso il mio corpo) che presenta dei rigonfiamenti duri. Non sembra siano attaccati direttamente al testicolo ma siano mobili e che quando mi distendo sembrano attenuarsi molto.
Potrebbe essere segno di un varicocele più importante o di refusi dell'epididimite e quindi gonfiore dell'epididimo?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore

quello che senti potrebbe essere il corpo dell'epididimo o vene dilatate del plesso pampiniforme
una ecografia potrebbe essere utile associandola ad uno spermiogramma per vedere se l'epididimite o il "sospettato" varicocele abbiamo potuto creare danni seminali
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org