Utente 526XXX
Salve da poco più di 1 anno prendo una compressa di bisoprololo da 1,25 causa un attacco di tachicardia, mentre la pressione è perfetta. Adesso Ia frequenza è assestata sui 70 battiti. Ma il risvolto della medaglia sta nel fatto che sto avendo problemi nella sfera sessuale, tendo a non potere avere più di 1 rapporto a settimana ed ho problemi nel mantenere l'erezione, il mio medico curante mi ha prescritto esami ematici specifici tutti perfetti. La mia domanda è se ci può essere correlazione nel problema riscontrato e nell'uso del bisoprololo? Nel caso come è consigliabile procedere. Ho 46 anni ed ho eseguito una visita urologica di controllo 2 anni fa' per prevenzione risultata nella norma. Ringrazio in anticipo i medici che risponderanno al mio quesito.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il farmaco da lei indicato può determinare il problema sessuale da lei riferito ma, per il cambio eventuale della terapia antiipertensiva, deve ora risentire in diretta sempre il suo medico di famiglia ed il suo andrologo di fiducia.

Si ricordi che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questi temi, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-interventi-possono-danneggiare-sessualita-maschile.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 526XXX

La ringrazio per la risposta in merito al mio quesito. Il mio medico di famiglia mi ha indirizzato verso una consulenza cardiologica per un eventuale cambio di farmaco riguardo all'uso del betabloccante per la tachicardia, mentre riguardo ai problemi di erezione che ho purtroppo riscontrato da la colpa all'uso del suddetto farmaco, proponendomi di contro l'uso del tadalafil da 20.mg che risulta essere ben tollerato e dagli effetti collaterali minimi nei casi riscontrati, da prendere a stomaco vuoto nei giorni in cui si suppone si avranno rapporti con la partner ed il cui effetto rispetto agli altri farmaci di genere può arrivare anche alle 12 ore. Le chiedo dottore se possibile un suo pensiero sulla terapia propostami dal medico di base. La ringrazio ed attendo una sua risposta.

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Può essere in generale condivisibile, se da lei ben tollerata.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com