Utente 792XXX
Salve,
vorrei chiedere un vostro aiuto. Da circa 1 anno io e mia moglie cerchiamo di avere un bimbo, ma non arriva. Io ho 39 anni e mia moglie 36. Mia moglie si è consultata con la sua ginecologa, che la sottopone a degli accertamenti ed esami ormonali che sono risultati tutti nella norma. La stessa ha consigliato di fare io lo spermiogramma e questi che elenco sotto sono i risultati:
volume/ml:2,8
colore:bianco grigiastro
aspetto:opalescente
fluidificazione:completa in 25'
viscosita':lievemente aumentata
ph:7,9
numero nemaspermi/ml:27.800.000
numero nemaspermi nell'iaculato completo:78.040.000
forme normali:70%
forme anormali:30%
le forme anormali sono cos' suddivise
appuntite:2%
arrotondate:8%
doppie:1%
ipertrofiche e ipotrofiche:12%
amorfe:7%
MOTILITA'
validamente progressiva: 26% a 25' - 22% a 120' - 18% a 240'
discinetica: 42% a 25' - 39% a 120' - 32% a 240'
ipocinetica: 7% a 25' - 9% a 120' - 12% a 240'
assente: 25% a 25' - 30% a 120' - 38% a 240'
CONCLUSIONI
L'esame microscopico a fresco del campione ha evidenziato 1-2 leucociti p.c.m. ed alcuni piccoli ammassi di spermatozoi massivamente agglutinati.
La stessa ginecologa mi ha prescritto argifast bustine per 14 giorni e spermact per 45 giorni, 1 al giorno di entrambi.
Aspetto un vostro consiglio, grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il nostro consiglio è quello di ripetere l'esame in un laboratorio dedicato ed aggiornato alle indicazioni date dall'OMS nel 2010 e poi sentire in diretta non solo la ginecologa della moglie ma anche un bravo andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate sui corretti rapporti tra andrologo e ginecologo in un Centro di Procreazione Medicalmente Assistita, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/201-andrologo-ginecologo-devono-interagire-correttamente-infertilita-coppia.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 792XXX

Grazie per la risposta, Proverò a ripeterlo in un centro specializzato e poi consultare un andrologo. In linea di massima pensa che posso avere difficoltà con un esame del genere ad avere un figlio? Grazie

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta le premessa che la fertilità di una coppia non dipende dal risultato di un solo esame del liquido seminale, che dobbiamo essere sicuri siano corretti; comunque i dati che ci ha inviato non sono drammatici...anzi.

Detto questo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla complessità che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/753-malattie-sessualmente-trasmesse-fertilita-uomo.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com