Utente 557XXX
Salve gentili dottori scorsa settimana ho effettuato un'ecografia peniena basale. Ho deciso di effettuare un'ecografia visto che, mi sono reso conto di avere una curvatura del pene a riposo, all' altezza del glande. Mentre in erezione ho notato di avere un nodulo, un cosa dura, che avverte al tatto nel sotto pelle e inoltre ho notato anche sempre nella stessa zona un rigonfiamento, avvallamento a forma di disco. Detto questo, l' andrologo per prima cosa ha voluto vedere delle foto, che mi aveva chiesto di fare, e mi disse che era tutto nella norma (anche se a me non sembra, visto che a riposo per me il pene è curvo verso sinistra e in erezione è leggermente storto). Poi ha effettuato l' ecografia basale, è qui ho una domanda da farvi, lui mi ha effettuato questa ecografia solo nella parte frontale del pene (per capirci tra l' asta del pene e l' inizio dei testicoli) e non ai lati Dell asta dove ho questi sintomi. Anche effettuando così l' ecografia si riesce a vedere completamente tutta l' asta del pene?
Il risultato è stato: normale ecostruttura dei corpi cavernosi, non aree iperecogene a carico della tunica albuginea, arterie cavernose con decorso sinuoso non pulsanti.
Da quello che ho potuto capire secondo l' ecografia effettuata non ci sono problemi, ma non continuo a capire prima di tutto questa curvatura a riposo, anche se non è più di tanto un problema (solo estetico), ma soprattutto questa cosa dura che sento al tatto sotto pelle in erezione.
Un'altra precisazione a riposo, nell lato destro (dove vedo irata curvatura sento questa cosa dura e ho questo avvalmento) lo sento diverso rispetto all' lato sinistro, non so spiegare effettivamente cosa sento ma al tatto è diverso, è anche leggermente fastidio a quel lato.

Detto questo, so che per voi è difficile fare una diagnosi, ma spero comunque una vostra risposta in base alle vostre conoscenze e esperienze e inoltre una risposta, se questa ecografia è stata effettuata nel modo giusto, o se addirittura forse era bisogno di fare quella dinamica. Sono molto confuso e sopratutto preoccupato visto che non so di cosa si tratta e non so cosa fare.. . . . vi ringrazio in anticipo per una risposta.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

anch'io resto un po' confuso dalla sua descrizione della procedura diagnostica relativa ad un atto delicato ed importante quale un intervento chirurgico sul pene
Un chirurgo di rilevante esperienza potrebbe non aver bisogno di tante indagini ma esistono tutta una serie di indagini che sarebbe sempre utile effettuare prima di una corporoplastica anche in previsione di risultati non perfettamente soddisfacenti nel postoperatorio.
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org