Utente 467XXX
Salve
Questa mattina al risveglio avevo il pene in erezione posizionato verso l'alto aderente al ventre per intenderci con io glande verso l'ombelico, la mia compagna nel girarsi nel letto mettendosi su di un fianco per abbracciarmi ha lasciato cadere la sua gamba sul pene in erezione schiaccandomelo colpendo la zona ventrale del pene con la sua coscia. Il pene non ha subito ne piegamenti né improvvise torsioni ma come già scritto è stato praticamente schiacciato provocando un dolore di qualche secondo. La mia domanda è posso avere subito un danno ai corpi cavernosi con questa dinamica? Poi essendo in vacanza dp quanto accaduto posso continuare ad avere rapporti o mi consigliate di non avere più erezioni per precauzione?
Spero in una vostra risposta visto il mio stato di agitazione
Grazie

[#1]  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente
se dopo il trauma il pene ha mantenuto l'erezione e non ha sviluppato ematomi , in linea di massima, è poco prabibile che ci possa essere una lesione dei corpi cavernosi.
Lei nel frattempo valuti l'eventuale presenza di dolore persistente o incurvamenti strani del pene nelle prossime settimane
Nel frattempo può comunque, senza rischi, avere rapporti sessuali.
Valuti anche la presenza di sangue nelle urine o comunque proveniente dall'uretra.
In caso di dolore, sangue uretrale o incurvamenti contatti un andrologo di sua fiducia
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Dottore Grazie per la risposta, allora ematomi non c'è ne sono dolore neanche a pene a riposo non so in erezione mentre per quanto riguarda la perdita di erezione quella c'è stata ma penso anche per lo spavento. Sangue dalle urine nemmeno... io so che per avere un incurvamento ci debba essere una flessione dei corpi cavernosi io come le ho scritto ho avuto uno schiacciamento ma il pene è rimasto dritto nella sua posizione. Cosa pensa al riguardo.
Grazie ancora