Utente 507XXX
Salve Dottori
L’altro giorno durante una erezione ho con la mano spostato, pressando con troppa forza il pene lateralmente. Dopo aver perso immediatamente l’erezione, ho notato una leggera curvatura verso sinistra e a metà del pene, un indolenzimento anche al fatto e sembra meno flessibile e più gonfio in stato di riposo. A distanza di giorni il fastidio è passato però ho notato una specie di vena che parte dalla superficie del pene che prima non avevo. Riesco comunque ad avere erezione senza problema. È possibile di aver causato qualche trauma? Può essersi formata una placca così in pochi giorni? Cosa può essere questa specie di “corda”? Ripeto non ho più dolore e comunque riesco ad avere erezioni normali; ho solo notato tale curvatura (che da l’impressione Di una riduzione della lunghezza) e una minore flessibilità. Sperando in una risposta vi ringrazio
Distinti saluti

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente
come già le ha spiegato un collega si tranquillizzi, le curvature non si creano d'embleè anche dopo un micro-trauma. La vena che ha notato potrebbe essere una conseguenza della manovra traumatica descritta ma anche in questo caso con il riposo tutto si ristabilirà.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 507XXX

La ringrazio Dottore
Un ultima domanda: non è quindi possibile che si sia formata una placca in così pochi giorni? O che ci si stata una lesione dei corpi cavernosi? Perché non si capisce se effettivamente si tratta di una vena o di una striscia solida. In più ho come l’impressione che il pene sia più rigido di prima.
Grazie ancora per la disponibilità
Distinti Saluti